Napoli, otto appuntamenti con il laboratorio di scrittura “Le forme del narrare” di Nando Vitali

Fino a maggio, in piazza Dante, 8 temi da affrontare per costruire il proprio racconto e il proprio modo di scrivere

NAPOLI. “Le forme del narrare” è il laboratorio di scrittura proposto da Ilmiofuoriorario a cura dello scrittore Nando Vitali al caffè letterario “Il tempo del vino e delle rose”.  Fino a maggio, 8 temi da affrontare per costruire il proprio racconto ma anche il proprio modo di scrivere. Il nuovo anno si apre con un tema davvero appassionante: liberta’- Ossimoro e similitudine. Flashback. L’appuntamento è fissato per il 9 gennaio 2019. Se per Stuart Mill la libertà di ognuno ha come limite di non essere di danno agli altri, e che su stesso e la propria mente l’individuo è sovrano, per Goffredo Parise nel suo sillabario alla parola libertà c’è un pittore americano in bicicletta a Villa borghese a Roma. Ma c’è forse un prezzo da pagare per la propria libertà? “Nessuno dovrebbe restare solo… ma è inevitabile”. Ernest Hemingway, Il vecchio e il mare.

Gli incontri avverranno ogni mercoledì della settimana dalle ore 17 alle 19. Sono previste quattro lezioni di editing con l’editor Maria Rosaria Vado per completare la formazione di chi si avvicina alla scrittura. Costo mensile: 45 euro. Sede: “Il tempo del vino e delle rose”, piazza Dante 44, Napoli. Struttura del laboratorio: ogni incontro, sino alla fine del laboratorio, verte sugli elementi fondamentali del racconto quali incipit, descrizione e intreccio. La prima parte dell’incontro è riservata alla conoscenza dei partecipanti come scrittori ma anche come lettori, per poi passare al tema del mese affrontato da Nando Vitali che, con la scelta di argomenti e brani, intesse la lezione. Segue sempre un’esercitazione a “caldo” e per concludere l’assegnazione di una consegna per l’incontro successivo.  Il laboratorio è sempre aperto a nuove iscrizioni.

«Laboratorio di scrittura e di idee, dove chiunque può provarsi a scrivere storie e farne racconto. Dove perfezioniamo insieme quello che scriviamo, leggendo autori noti e i nostri scritti col il metodo officinale di una piccola bottega. Si sperimenta attraverso i temi del mese. Si costruisce un viaggio. Dando al piacere una forma si forgiano i ferri del mestiere. Lavorando in gruppo cercando le parole giuste, muovendo dolcemente la memoria. La scrittura come proiezione della vita, aguzziamo i sensi per leggere con le orecchie e sentire con gli occhi. La gioia di scrivere e leggere, per conoscersi meglio ed esplorare il mondo della fantasia», dice l’autore napoletano, fondatore della rivista letteraria Achab, Nando Vitali. Per informazioni e prenotazioni: Associazione Ilmiofuoriorario tel. 349.8117137   www.ilmiofuoriorario.it

mm

Redazione

Rivista mensile e quotidiano on-line di archeologia, cultura, eventi, enogastronomia e territorio

Lascia un commento