Al vino Pompeii bianco 2018 di Bosco de’ Medici i tre bicchieri di Gambero Rosso

L’etichetta della cantina vinicola pompeiana ha ottenuto dalla rivista specializzata il prestigioso riconoscimento





POMPEI. Il Pompeii bianco 2018 della cantina vinicola pompeiana Bosco de’ Medici ha ottenuto dalla rivista specializzata Gambero Rosso il prestigioso riconoscimento dei 3 bicchieri, che rappresenta l’apice di valutazione della commissione di esperti nell’attestazione di merito ai migliori vini nazionali di ogni singola annata. In questo contesto i vini 2018 che hanno ricevuto il riconoscimento dei 3 bicchieri sono 23 in Campania. Tra essi il Pompeii bianco rappresenta l’unica etichetta vesuviana sul podio delle eccellenze vinicole tricolori.

Il “Pompeii”, un prodotto di alta qualità e dal gusto raffinato, è frutto dell’impegno costante della famiglia Palomba, alla terza generazione di imprenditori pompeiani che hanno colto risultati significativi grazie anche al valore di un terroir eccezionale e alla collaborazione professionale di operatori di alto livello, sia in vigna che in cantina. L’anno 2018 pur nella variabilità di clima delle stagioni invernale e primaverile ha avvantaggiato l’area vesuviana, risparmiandole la grandinata di maggio. Importante per lo sviluppo fenologico delle viti l’alta pressione costante dell’ultima decade di luglio, mentre il raccolto ritardato è stato dovuto all’instabilità del mese di agosto.

Il traguardo dei tre bicchieri all’etichetta Pompeii bianco è figlia del riconoscimento arrivato dopo anni al vitigno autoctono Caprettone, che dall’ottobre 2014 è entrato a far parte del registro nazionale delle varietà d’uva, affermando finalmente l’autonomia rispetto al Coda di Volpe con cui è stato finora confuso. Nell’etimologia del termine Caprettone deve aver influito la forma del grappolo che ricorda la barba di capra. Le prime attestazioni su questo vitigno risalgono agli albori dell’800, in cui si riportava che il Caprettone proveniva dalla località “Cappuccini” a Torre del Greco. È un vitigno che esprime fioriture precoci ed epoche di maturazione tardive nell’ambito delle bacche bianche.

La scheda tecnica del Pompeii bianco 2018: di tipologia Pompeiano Igt bianco con Uvaggio Caprettone100%, prodotto presso la vigna La Rotonda di Terzigno a 250-350 m.s.l.m., caratterizzata da suolo sabbioso-vulcanico ad esposizione SO. Alcolometria 13%, si serve a 10-12°C di temperatura. Riguardo alla degustazione parliamo di un vino che al naso offre sentori di frutta e flora vesuviana. Equilibrata la vena alcolica con il comparto acido/sapido. Si consiglia di degustarlo abbinato a formaggi freschi e di media stagionatura. Ottimo con un risotto al profumo di mare o con asparagi e funghi. Buono anche con una tradizionale zuppa di legumi.



mm

Mario Cardone

Giornalista, economista ed ex bancario, ha una moglie, una figlia e quattro gatti; ex socialista ex sindacalista Cgil

Lascia un commento