“Te piace ‘o Presepe?” L’associazione Pro Loco Pompei Promotion premia quello più bello

Al via il concorso di arte presepiale aperto a tutti i cittadini di Pompei: gran finale il 23 dicembre a Palazzo De Fusco

POMPEI. «Te piace ‘o presebbio?», ovvero «Ti piace il presepe?»: tutti ricorderanno, certamente sorridendo, il tormentone di “Natale in Casa Cupiello”, il capolavoro teatrale di Eduardo De Filippo che meglio di ogni altra spiegazione fa capire cosa realmente significhi la presenza in casa del presepe, quindi la rappresentazione della Natività di Cristo, per la cultura napoletana. Un vera istituzione, irrinunciabile per la maggior parte delle famiglie. Ebbene, quest’anno, chi in casa si occuperà materialmente di preparare il presepe non avrà più bisogno di formulare ad ogni ospite la domanda di rito: “Ti piace il presepe?” per vedere riconosciuti i propri meriti artistici e creativi.

A giudicare con criteri tecnici e imparziali la scena presepiale realizzata, infatti, ci penserà la giuria dell’associazione Pro Loco Pompei Promotion che, in collaborazione con l’Associazione Pro Loco di Gragnano, ha indetto per il 2018 la prima edizione del concorso “Il Presepe nelle famiglie”. «L’iniziativa – spiega l’avvocato Paola Solimeno Cipriano, presidente di Pompei Promotion – intende coinvolgere i cittadini e le famiglie di Pompei nel festeggiamento del Santo Natale, attraverso la realizzazione del Presepe e nel recupero di un’antica tradizione, dei valori connessi e del senso autentico della Natività».  E quale modo migliore per raggiungere questo obiettivo, se non attraverso la realizzazione del presepe, un’attività che la tradizione ha fatto propria nel corso dei secoli attraverso l’arte e la cultura?

«La festività natalizia – aggiunge ancora la presidente – è da sempre occasione per confrontarsi con la Parola ed è un periodo dell’anno che alimenta la speranza e sostiene la missionarietà. Il presepe nelle famiglie è luogo e gesto di testimonianza, per questo protagonisti assoluti saranno le famiglie e i loro presepi». Il concorso è aperto a tutti i cittadini di Pompei: singolarmente o per gruppi condominiali. Partecipare è semplice e gratuito. Innanzitutto bisogna allestire un presepe. Fatto questo, entro e non oltre la data del 16 dicembre 2018 bisogna iscrivere i propri manufatti al concorso, attraverso la compilazione di un modulo scaricabile dal sito dell’associazione www.prolocopompeipromotion.it sezione eventi o rinvenibile presso la parrocchia di riferimento.

Dal 17 al 22 dicembre gli incaricati della commissione di concorso visiteranno le famiglie o i luoghi di esposizione dei presepi. La giuria/commissione di concorso è composta dal maestro Domenico Severino (presidente), da Giuseppe Ramunno (Pro Loco Pompei Promotion) e da Vincenzo Liguori (presidente dell’Associazione Pro Loco di Gragnano). La scelta verrà effettuata assegnando un punteggio su una scala che va da 0 a 10 secondo i criteri di seguito indicati: 1) aderenza espressiva al Mistero della Natività; 2) armonia dell’insieme e delle proporzioni; 3) creatività e originalità di materiali e forme; 4) difficoltà tecniche incontrate nella realizzazione. Il giudizio della giuria sarà inappellabile. Domenica 23 dicembre 2018 (ore 11) ci sarà la proclamazione dei vincitori (i primi due classificati) nell’aula consiliare di Palazzo De Fusco, sede del Comune di Pompei. A chi piace ‘o presepe, non potrà certo mancare.

Marco Pirollo

Marco Pirollo

Giornalista, nel 2010 fonda e tuttora dirige Made in Pompei, rivista di promozione territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *