Breve soggiorno a Pompei per il celebre scrittore statunitense Nicholas Sparks

Prima della visita nell’area archeologica, qualche ora di relax nella città moderna presso il Bosco de’ Medici Resort





POMPEI. Breve soggiorno a Pompei per lo scrittore statunitense Nicholas Sparks, conosciuto in tutto il mondo per i suoi romanzi che raccontano storie d’amore travolgenti e da cui sono stati tratti diversi film di successo, tra cui “Le parole che non ti ho detto” (1999), “Dear John” (2010), “La risposta è nelle stelle“ (2015), “La scelta” (2016) e molti altri. Il celebre scrittore è arrivato a Pompei ieri, 23 luglio, intorno alle 13, per visitare ovviamente le bellezze della città antica, distrutta dal Vesuvio nel 79 d.C.

Ma prima della visita nell’area archeologica si è concesso qualche ora di relax nella città moderna presso il Bosco de’ Medici Resort, dove ha trovato ad accoglierlo il trattamento “vip” riservatogli dallo staff e da Giuseppe Palomba (nella foto di copertina insieme allo scrittore), titolare insieme alla famiglia della struttura ricettiva immersa nel verde e nella quiete della campagna pompeiana, a pochi passi dalla Pompei romana.

La sosta prevista era di circa un’ora, ma “coccolato” dai piatti dello chef resident Gioacchino Nocera e dall’atmosfera confortevole del resort, Nicholas Sparks ha quindi deciso di soffermarsi fino alle 15. Dopo aver provato “la genovese di Nonna Emiddia”, piatto tipico della cucina campana rivisitato dallo chef (e di cui ha chiesto scherzosamente di poter fare il bis in serata sulla sua barca ormeggiata in Costiera), Sparks si è poi incuriosito nel conoscere la produzione vinicola di Bosco de’ Medici, caratterizzata dalla vinificazione in anfora.

Alla fine del pranzo e della visita al resort, quindi, foto di rito con lo staff per lo scrittore, che si è dimostrato gioviale e disponibile: molte sue ammiratrici ne hanno anche approfittato per farsi autografare una copia dei suoi romanzi. Sparks è stato omaggiato di una bottiglia di Pompei Rosso Bosco de’ Medici e “in cambio” ha autografato una bottiglia che andrà a fare bella mostra nella “hall of fame” dei personaggi celebri che sono passati per il resort pompeiano. Dopo il pomeriggio trascorso in relax, Nicholas Sparks è poi partito per la sua visita alla Pompei antica, prima di dirigersi in Costiera per un’altra breve vacanza in barca, tra le bellezze campane.

Nicholas Sparks è nato in Nebraska nel 1965. Ha avuto un’educazione cattolica e tra i temi portanti dei suoi romanzi, infatti, spesso si ritrovano la spiritualità, la fede e il destino. Nel 1992 si è trasferito per un periodo a Washington, ed è lì che ha iniziato a scrivere “Le pagine della nostra vita” (“The Notebook”), che è stato pubblicato nel 1996 e ha ottenuto ben presto un notevole successo, raggiungendo la prima posizione del New York Times best seller list.

Da allora ha scritto numerosi altri best seller, molti dei quali sono diventati dei film di successo come “Le parole che non ti ho detto” (con protagonisti Kevin Costner e Robin Wright Penn); “I passi dell’amore” (con Shane West e Mandy Moore), “Le pagine della nostra vita” (con Ryan Gosling e Rachel McAdams). Nel 2008 è uscito il film “Come un uragano”, interpretato da Richard Gere e Diane Lane, mentre nel 2010 sono state prodotte altre due pellicole tratte dai libri di Sparks: “Dear John” (da “Ricordati di guardare la luna”), con Channing Tatum e Amanda Seyfried, e “The Last Song” (da “L’ultima canzone”), con Miley Cyrus e Liam Hemsworth.

Nel 2012 è stata la volta del film “Ho cercato il tuo nome”, con protagonisti Zac Efron e Taylor Schilling, e nel 2013 di “Vicino a te non ho paura”, con Julianne Hough e Josh Duhamel. I suoi ultimi romanzi sono “Il meglio di me” (“The Best of Me”), pubblicato nel 2012, e “La risposta è nelle stelle” (The Longest Ride), pubblicato nel 2013. I loro rispettivi adattamenti cinematografici sono già diventati film di successo.



mm

Marco Pirollo

Giornalista, nel 2010 fonda e tuttora dirige “Made in Pompei”, rivista free-press mensile di promozione territoriale.

Lascia un commento