Salerno, torna il concerto del Primo Maggio

Una giornata di festa ma anche di urgente riflessione: da quest’anno, la manifestazione diventa “1 MayDay Festival”





SALERNO. Torna il Concerto del Primo Maggio di Salerno sulla Spiaggia di Santa Teresa a Salerno: a partire dalle ore 16.00 sull’arenile del centro cittadino una giornata all’insegna della musica e dell’impegno politico, sociale e culturale. L’iniziativa è promossa da Cgil, Cisl e Uil Salerno e dal Comitato Promotore “Verso il Primo Maggio” con il patrocinio del Comune di Salerno. Quest’anno, per celebrare la Festa dei Lavoratori è stato scelto il tema “La nostra Europa: Lavoro, Diritti, Stato Sociale”.

Una giornata di festa ma che richiede anche un’urgente riflessione: per questo motivo, da quest’anno, si è voluto caratterizzare la manifestazione come “1 MayDay Festival” richiamando il termine riconosciuto quale segnale internazionale per indicare un’immediata necessità di soccorso in caso di emergenza. Lavoro, diritti, stato sociale rappresentano le principali emergenze dei nostri tempi, alle quali tutti siamo chiamati a rispondere nel segno della solidarietà e della condivisione dei valori costituzionali.

Ad alternarsi sul palco realtà musicali che attraversano stili e sonorità differenti: Dj Paola Palmer, Materia Prima – Severi Rock Band, A&M, Rosario Tedesco & Viaggi e Miraggi De Gregori tribute band, Blue Channel Band, Spina, Bif, Nuova officina Popolare, Cosmorama, Coro Pop di Salerno, Levia, Foscari, Crifiu, Tribute Blues Brothers Band & Friends, Stragatti e Stereorebus. La manifestazione vede la partecipazione e il contributo di circa 40 associazioni sociali, culturali e sportive salernitane riunite dal comitato promotore e di numerosi enti e privati cittadini. Un ricordo particolare sarà dedicato a Angelo De Angelis, scomparso nel gennaio scorso, infaticabile motore della scorsa edizione. (Foto: Pixabay)



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento