In Santuario si rinnova la tradizione della Discesa del Quadro, a 143 anni dall’arrivo a Pompei

Il 13 novembre di ogni anno la tela viene fatta scendere dal Trono e posta dinanzi all’altare, dove rimane fino a notte fonda

POMPEI. La storica tradizione della Discesa del Quadro della Vergine del Rosario venerata nella città mariana è un appuntamento speciale per tutti i devoti della Madonna. Il 13 novembre di ogni anno la tela viene fatta scendere dal Trono e posta dinanzi all’altare, dove rimane fino a notte fonda, quando anche l’ultimo fedele presente in Santuario avrà potuto baciarla. La Mamma che va incontro ai suoi figli: è questo il senso profondo di questo rito. Ogni devoto, con il suo carico di dolori, affanni, gioie, speranze e richieste di grazie, può avvicinarsi alla Madonna e finalmente baciarla, pregare e sperare “accanto” a Lei.

Quest’anno, in questo giorno ricorre il 143esimo anniversario dell’arrivo dell’immagine sacra a Valle di Pompei, voluta qui dal Fondatore, il Beato Bartolo Longo, che nel 1875 l’affidò al carrettiere Angelo Tortora per trasportarla da Napoli, dove gli era stata donata, a Valle di Pompei, per esporla nella chiesa che stava facendo costruire. Questa data viene, infatti, considerata la vera nascita della nuova Pompei. Anche quest’anno, nella città mariana sono attesi migliaia di fedeli da ogni parte d’Italia e del mondo. Sin dalle prime luci dell’alba si raduneranno in Piazza Bartolo Longo e, in trepidante attesa, percorreranno il cordone transennato che permette di arrivare al cospetto del Quadro. Lunghe ore di fila, in piedi, per sostare davanti all’immagine della Madonna e poterla finalmente toccare.

La giornata avrà inizio alle ore 6.00, con la recita del “Buongiorno a Maria”. Mentre, le Messe saranno celebrate, ogni ora, presso la Sala Luisa Trapani, raggiungibile attraverso il piazzale San Giovanni XXIII. Per i diversamente abili e chi ha esigenze particolari è riservato un percorso speciale. Tv2000 dedicherà all’evento la puntata di “Bel tempo si spera” del 13 novembre 2018. In onda dalle 7.30 alle 10, con ospiti in studio e collegamenti esterni da Pompei, racconterà dal sagrato della Basilica ciò che accade, momento per momento. Tv2000 è visibile sul canale 28 del digitale terrestre, 18 di Tivùsat, 146 di Sky.

Marco Pirollo

Marco Pirollo

Giornalista, nel 2010 fonda e tuttora dirige Made in Pompei, rivista di promozione territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *