Festa della Musica a Napoli: i più bei luoghi della città diventeranno palcoscenici per gli eventi

Il grande evento centrale della Festa si svolgerà nel Cortile del Maschio Angioino con il Concerto di Cento Chitarre

NAPOLI. Anche quest’anno Napoli partecipa alla Festa della Musica, con la quale in tutta l’Europa si saluta il solstizio d’estate con spettacoli musicali gratuiti. Una grande manifestazione popolare, condivisa da molti Paesi europei, con iniziative, concentrate in particolare nella giornata del 21 giugno. A Napoli, grazie ad una estesa adesione di artisti ed operatori dello spettacolo, i concerti si svolgeranno per tutta la settimana, con un calendario che arriverà fino a domenica 24 giugno 2018. Tutte le musiche appartengono alla Festa e La Festa europea della Musica è una manifestazione aperta a tutti coloro che desiderano esibirsi, amatori o professionisti, esprimendo, in quello che quest’anno è stato intitolato “Un inno alla gioia”, creatività, gioia, spontaneità, disponibilità, curiosità.

Numerosi enti ed associazioni, luoghi pubblici e privati, hanno aderito al programma delle iniziative che, come sempre, saranno gratuite per il pubblico. Ancora una volta i più bei luoghi della città di Napoli diventeranno palcoscenici per gli eventi, dal Maschio Angioino al Convento di San Domenico Maggiore, al Conservatorio di San Pietro a Majella, alla Casina Pompeiana in Villa Comunale e ancora al Pan, alla Villa Pignatelli, all’ex Birrificio di Miano, alle piazze di San Giovanni a Teduccio.

Il grande evento centrale della Festa della musica si svolgerà il 21 giugno nel Cortile del Castello con il Concerto di Cento Chitarre, evento eccezionale, realizzato a cura dell’Accademia Europea della Musica. Ad introdurre la serata sarà eccezionalmente la Fanfara del 10° Reggimento Carabinieri Campania, che accoglierà gli spettatori all’ingresso del Castello e li accompagnerà all’interno, dove troveranno ad attenderli la grande orchestra di chitarre. Ancora il 21, e poi nei giorni successivi, musica al Conservatorio, con un concerto dedicato a Saverio Mercadante, a San Domenico Maggiore, al Pan ed alla Casina Pompeiana.

Ma il programma si sviluppa quest’anno anche in periferia, per tutto il fine settimana, da San Giovanni a Teduccio, nell’ambito della Festa di San Giovanni Battista, a Miano, con il Concerto del Coro Città di Napoli, diretto dal M° Carlo Morelli. Da segnalare anche, sabato sera, “E Sono Mo”, il Concerto No Stop Live a cura del Collettivo Insorgenza Musica, ed infine, domenica sera, l’Histoire du Soldat di Igor Stravinsky, con un “Carro di Tespi” che partirà da Montecalvario per raggiungere il Maschio Angioino, dove si svolgerà lo spettacolo vero e proprio. Il programma della Festa Europea della Musica 2018 è promosso dal MiBact con il sostegno della Siae e dal Comitato Festa europea della Musica, d’intesa con Aipfm Associazione Italiana Promozione Festa della Musica. A Napoli la Festa è realizzata dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune con la collaborazione del Comitato Festa della Musica di Napoli. Il programma completo si può scaricare a questo link.

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Rispondi