Taglia il braccialetto elettronico per vedere l’ex moglie: 42enne di Pompei arrestato dai Carabinieri

GRAGNANO. Trascorsi giudiziari per maltrattamenti in famiglia e la detenzione domiciliare come argine ai suoi comportamenti. E in più un braccialetto elettronico, applicato solo pochi giorni, ottenuta la misura dei domiciliari, che tracciava i suoi movimenti, per scongiurare evasioni. Per un 42enne di Pompei è bastato tagliare il cinturino e fuggire dall’abitazione. Ha raggiunto la casa protetta a Gragnano dove la moglie era stata ospitata dopo le vessazioni subite e ha fatto di tutto per incontrarla.

L’allarme generato dalla manomissione del braccialetto ha attivato immediatamente il 112 e i Carabinieri delle sezione Radiomobile sono arrivati sul posto prima che l’uomo potesse fare del male alla ex moglie. Al controllo, il 42enne ha fornito generalità false, sperando di ingannare i militari che lo conoscevano bene in viso. Finito in manette, è ora in camera di sicurezza, in attesa di giudizio. Dovrà rispondere di evasione e falsa attestazione sulla propria identità.

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *