A dicembre Pompei ospiterà la Bitus, la prima Borsa Internazionale del turismo scolastico

POMPEI. È in programma dall’8 al 12 dicembre 2021 la Borsa Internazionale del Turismo Scolastico e della Didattica (Bitus), la prima ed unica vetrina internazionale esclusivamente dedicata agli operatori e ai fruitori del Turismo Scolastico, Culturale, Ecologico e Naturalistico.

La fiera-evento, alla prima edizione, si terrà all’interno del Real Polverificio Borbonico, che verrà eccezionalmente riaperto dopo quasi 50 anni. Edificato da Ferdinando II di Borbone, a partire dal 1851, sostituì la Real Fabbrica di Polveri e Nitri di Torre Annunziata, mentre a partire dal 1894 fu destinato alla produzione di tabacchi fino al 1980, quando tutta la struttura fu abbandonata a seguito del terremoto.

Qui, una superficie di 10.000 sarà quindi destinata alla promozione del patrimonio culturale delle destinazioni turistico-scolastiche con circa 150 espositori tra istituzioni, aziende di promozione turistica, soprintendenze, parchi archeologici, organizzazioni di categoria, associazioni culturali e professionali, consorzi e imprese turistiche, società di servizi, case editrici.

Un’ampia area espositiva e molti spazi collettivi, inoltre, accompagneranno un ricco programma d’incontri, workshop e dibattiti rivolti a docenti, operatori scolastici, studenti, famiglie e operatori del settore turistico, delle forniture di strumenti, supporti e servizi didattici.

La Bitus si propone di raccontare il mondo fuori dalla scuola, attraverso un viaggio immersivo nel patrimonio turistico culturale italiano ed internazionale. L’obiettivo è favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta nel settore dei viaggi studenteschi, agevolando l’accesso ai canali culturali educativi in modo non formale ed alternativo nell’ambito delle policy europee.

La Bitus intende anche mostrare nuove forme di didattica non formale per contribuire allo sviluppo di una conoscenza competitiva e dinamica, prediligendo Sostenibilità e welfare culturale, momenti istituzionali alternati ad intrattenimento ed “esperienze sul campo” per offrire nel tempo un’esperienza formativa a 360 gradi.

Tanta attenzione sarà riservata anche alle esperienze riservate ai giovani fruitori della Bitus: curiosità, partecipazione attiva, problem solving, esperienze collettive. Il “fare” nella vita frenetica dei bambini e negli adolescenti lascia spazio al coinvolgimento, all’accoglienza, alla gestualità, per “apprendere divertendosi”. Tra gli obiettivi c’è sicuramente il benessere dei visitatori, specialmente dei più piccoli e la visibilità degli operatori del settore, pertanto la componente “gioco” costituirà il filo conduttore dell’intera progettazione.

Attraverso le forme variegate, i colori e i tratti sinuosi si vuole mettere in scena un’enorme esposizione-gioco, intesa come approccio non formale alla scienza, alla didattica, al turismo, attraverso la scoperta e il coinvolgimento dei sensi e dello stare assieme. È questo lo spirito che anima il progetto e tutti gli eventi che si effettueranno in questo grande spazio all’aperto.

Info per la partecipazione:
Web: www.bitus.it
Tel: 0818631581
Cell: 3391888611
E-mail: info@bitus.it

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *