Festa tricolore per Gigio Donnarumma a Pompei: l’abbraccio dei tifosi e delle istituzioni

POMPEI. Questa mattina il vicesindaco Andreina Esposito e il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe La Marca, hanno dato il bentornato a Gigio Donnarumma, tornato per poche ore nella sua casa di Pompei.

Il portiere della Nazionale di calcio ha trascorso qualche ora di relax con la sua famiglia dopo le fatiche dell’indimenticabile notte di Wembley, in cui l’Italia ha conquistato il suo secondo titolo europeo battendo in finale i padroni di casa dell’Inghilterra, proprio grazie alla parata decisiva di Gigio sul calcio di rigore calciato da Bukayo Saka.

Un saluto veloce alla famiglia e agli amici più cari, dunque, quello di stamattina: ma il ritorno a casa è previsto tra non molto, per festeggiare degnamente questa grande vittoria.

Presto, infatti, svela il Comune di Pompei attraverso la propria pagina Facebook, tutta la città potrà abbracciarlo in occasione di una grande festa che l’amministrazione comunale sta organizzando in onore del portiere azzurro, premiato come miglior calciatore di Euro2020 ed orgoglio cittadino.

Gianluigi “Gigio” Donnarumma è stato tra i protagonisti del campionato europeo disputato dagli Azzurri: una garanzia tra i pali, che ha saputo trasmettere sicurezza anche a tutto il reparto difensivo.

L’unico “brivido” ai tifosi lo ha regalato proprio dopo aver parato l’ultimo rigore, quando non esulta subito dopo aver parato il tiro decisivo al numero 25 inglese: “cosa sta succedendo?” si sono chiesti in quel momento tutti gli italiani incollati davanti alla tv.

A rivelarlo con un sorriso è stato proprio Gigio: «Non ho esultato subito – ha detto il portierone alla Gazzetta dello Sport – perché non avevo capito… Ero già giù per il rigore di Jorginho perché pensavo avessimo perso, ho guardato l’arbitro per capire se era tutto ok, poi quando ho visto i compagni venire verso di me non ho capito più niente…».

A quel punto anche tutti i tifosi azzurri hanno potuto sciogliere l’emozione e festeggiare con la Nazionale. Soddisfazione doppia per i pompeiani, con un loro concittadino, premiato nel 2019 come Cittadino dell’Anno, ad alzare la Coppa.

Ma ormai “Gigio” è da tempo un perno inamovibile dell’Italia, tanto che ha già collezionato diversi record con la magli della Nazionale. Il 24 marzo 2016 esordisce con gli Azzurrini, nella vittoriosa trasferta contro l’Irlanda (1-4) disputata a Waterford e valevole per le qualificazioni all’Europeo Under-21 2017, diventando a 17 anni e 28 giorni il più giovane esordiente con la maglia dell’Under-21 italiana.

In Nazionale maggiore debutta il 1° settembre 2016, subentrando al 46′ al posto di Gianluigi Buffon durante l’amichevole persa per 3-1 contro la Francia: scendendo in campo a 17 anni e 189 giorni, Donnarumma diviene il più giovane portiere ad aver vestito la maglia azzurra, superando dopo 104 anni il primato detenuto da Piero Campelli.

Il 28 marzo 2017, giocando da titolare l’amichevole di Amsterdam contro l’Olanda (vinta 2-1 dall’Italia), diventa inoltre il più giovane portiere azzurro sceso in campo dal primo minuto di gioco.

Nel 2020 consolida il suo ruolo di portiere azzurro disputando tutte le gare dell’Italia nella fase a gironi della Nations League 2020-2021, edizione che vede la Nazionale conquistare l’accesso alla final four per il titolo, fino a diventare titolare fisso nelle gare disputate dall’Italia a Euro2020 (dall’11 giugno all’11 luglio 2021).

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *