Pizza art: il volto del sindaco di Pompei è sulla margherita. L’omaggio di Iannucci e Gabbiano

POMPEI. Il volto del sindaco di Pompei, Carmine Lo Sapio, è comparso “magicamente” su una pizza margherita, simbolo dell’arte culinaria napoletana. Si tratta, in realtà, di una singolare opera di “pizza art” firmata dal maestro pizzaiolo Vincenzo Iannucci, brand ambassodor di Mulino Caputo, che questa mattina, l’ha consegnata al primo cittadino di Pompei accompagnato dal maestro pasticciere Salvatore Gabbiano, autore a sua volta di una splendida torta tricolore.

Con questi omaggi i due protagonisti del gusto pompeiani hanno voluto esprimere il loro personale “bentornato” al sindaco Lo Sapio, che proprio di recente ha dovuto affrontare una dura battaglia contro il Covid-19, per fortuna conclusasi nel migliore dei modi.

«La pizza è un’arte e, soprattutto, è Patrimonio dell’Umanità, così come Pompei» ha spiegato il maestro pizzaiolo Iannucci, che poi ha aggiunto: «Quindi anche l’arte, quando incontra la pizza, dà la misura di ciò che essa rappresenta per la nostra terra e la nostra cultura».

«Con questo gesto personale – spiegano poi all’unisono Iannucci e Gabbiano – abbiamo voluto dare il “bentornato” al sindaco dopo questo momento particolare vissuto che lo ha visto lottare, e vincere, contro il coronavirus».

La pizza art con il volto del primo cittadino Lo Sapio è fondamentalmente una margherita, ma preparata con una tecnica particolare. «La pizza  – ha rivelato Iannucci – è stata cotta con un’ombra di pomodoro. Successivamente abbiamo aggiunto la mozzarella, che è stata fatta sciogliere in maniera omogenea. Una volta raffreddata, è stata lavorata con una sorta di cesello».

Dunque la pizza dedicata e la torta tricolore: due modi belli ed anche buoni per dare il “bentornato” al sindaco, che si è detto sorpreso ma ha apprezzato molto il singolare dono dei suoi concittadini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Marco Pirollo

Marco Pirollo

Giornalista, nel 2010 fonda e tuttora dirige Made in Pompei, rivista di promozione territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *