Pompei, i nuovi ticket sono “da collezione”. Da oggi in funzione anche le biglietterie automatiche

POMPEI. Ancora novità, tecnologiche e curiose, per l’ingresso al sito archeologico di Pompei. Da oggi a Porta Marina e a Piazza Anfiteatro sono attive le biglietterie automatiche per acquistare i ticket di ingresso al sito archeologico.

Si tratta di totem elettronici che presentano dei monitor dall’interfaccia touch-screen, attraverso cui è possibile utilizzare un software multilingua per l’acquisto del biglietto.

Uno speciale dispositivo presente sul totem consente anche l’utilizzo di carte per acquistare il biglietto attraverso la moneta elettronica: ad acquisto concluso (dopo aver scelto orario e percorso) arriverà la stampa del ticket.

Un’altra colonnina invita poi a igienizzarsi le mani prima e dopo aver utilizzato i totem elettronici, nel pieno rispetto della normativa di prevenzione del contagio da Covid-19.

Ora con l’arrivo delle biglietterie automatiche a Porta Marina e anche a Piazza Anfiteatro, sarà quindi possibile fare il biglietto, accedere ed uscire da ognuno dei tre varchi del sito: Porta Marina, Piazza Anfiteatro e Piazza Esedra.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il biglietto di ingresso è infatti acquistabile sia on-line sul sito www.ticketone.it, unico rivenditore on-line autorizzato (gratuità e riduzioni come da normativa vigente. Solo sui biglietti a pagamento c’è una prevendita di 1,50 euro) e sia presso le biglietterie tradizionali di Porta Marina e Piazza Esedra, in contanti o con carte di credito (Visa, Mastercard, Maestro, Pagobancomat, American Express).

In queste ultime sarà garantito anche l’accesso ai possessori del biglietto gratuito e ridotto Campania Artecard. A queste si aggiungono ora le biglietterie automatiche a Porta Marina e a Piazza Anfiteatro.

L’altra novità, invece, riguarda proprio i nuovi biglietti del Parco Archeologico di Pompei: sui tagliandi cartacei arrivano, infatti, alcuni degli affreschi e dei mosaici più famosi della città alle falde del Vesuvio e che l’hanno resa celebre nel mondo.

Tra questi, figurano il mosaico del Cave Canem, una scena di riti misterici dalla Villa dei Misteri, una maschera dalla Casa del Bracciale d’Oro, un lussuoso giardino dalla Casa del Frutteto.

Si tratta di una iniziativa che trasforma i ticket d’ingresso da monotoni pezzi di carta usa e getta in dei veri e propri “souvenir” di Pompei.

E non è tutto: da mercoledì 5 agosto 2020 è possibile acquistare il biglietto di accesso per la Villa di Poppea ad Oplontis (Torre Annunziata) oltre che on-line anche direttamente alla biglietteria all’ingresso.

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *