Salerno, il Festival delle Colline Mediterranee tra attualità, musica e cultura

SALERNO. Economia e finanza, salute e benessere, giustizia e legalità, turismo e beni culturali: il programma del “Festival delle Colline Mediterranee” propone momenti di riflessione e dibattito sui temi di grande attualità, con il contributo di autorevoli protagonisti, ma anche serate all’insegna di musica, concerti, spettacoli, libri, cinema e storia, teatro per i bambini.

Promosso dalla Fondazione della Comunità Salernitana nell’ambito delle proprie attività di sostegno del territorio, in partnership con Tenuta dei Normanni, Casa del Contemporaneo, associazione culturale Mediterraneas e Chef Mediterranei Group, la kermesse gode del patrocinio di Regione Campania e Comune di Salerno.

La direzione artistica è curata da Eduardo Scotti, la direzione organizzativa da Donatella Caselli. Il maestoso anfiteatro della Tenuta dei Normanni di Salerno, sulla collina di Giovi Bottiglieri, farà da scenario agli appuntamenti del Festival che si terranno nei mercoledì d’estate, dal 1° luglio al 30 settembre 2020.

La prima serata, il 1° luglio, sarà dedicata agli autori, con la presentazione del nuovo libro di Diego De Silva “I valori che contano” (Einaudi), seguita dal concerto del Gruppo Arechi.

Tra gli eventi in programma merita di essere evidenziato il dibattito dell’8 luglio sul tema “Il futuro dell’Europa e del Mezzogiorno nella sfida tra Usa e Cina” con la giornalista Regina Krieger, corrispondente per l’Italia di Handelsblatt, che intervisterà Vincenzo Boccia, past president Confindustria, monsignor Andrea Bellandi, Arcivescovo Metropolita ed Andrea Prete, presidente confindustria Salerno e Cciaa Salerno.

Mentre il 22 luglio il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, consegnerà  il premio “Il Normanno”, promosso dalla Tenuta dei Normanni, al professor Paolo Antonio Ascierto, direttore Unità di Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell’Istituto Nazionale Tumori Irccs Fondazione Pascale di Napoli, in prima linea nell’emergenza Covid.

Riconoscimenti per il loro ruolo di testimonianza e divulgativo a Giovanna Voria, ambasciatrice della Dieta Mediterranea nel Mondo e a Valerio Calabrese, direttore del Museo Vivente della Dieta Mediterranea.

Tra gli artisti che si esibiranno sul palco della Tenuta dei Normanni c’è anche Peppe Servillo, tra i protagonisti del concerto “Note Solidali”, a cura di Matteo Saggese, in programma il 26 agosto 2020. Mentre il Piccolo Teatro del Giullare allestirà lo spettacolo “Il maestro e gli altri” il 5 agosto 2020 e Teatro Ghirelli e Casa del Contemporaneo proporranno “Matres Mortis” il 9 settembre, nell’ambito del “Salerno Day”.

Un programma interessante e variegato, che mira a catalizzare l’attenzione su un territorio come la collina della nostra città, e le colline mediterranee in generale, che meritano una maggiore valorizzazione delle proprie potenzialità.

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Rispondi