Da Pompei la Messa in suffragio delle vittime del Covid19 e scomparse durante il lockdown

POMPEI. Da Pompei una messa in suffragio delle persone scomparse durante la quarantena e delle vittime dell’epidemia di Covid-19, che dallo scorso gennaio è costata la vita a centinaia di persone nel mondo e ancora oggi continua a stroncare vite umane.

Mercoledì 10 giugno 2020, alle 19.30, nel piazzale San Giovanni XXIII del Santuario, l’arcivescovo di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, presiederà la Santa Messa in suffragio delle vittime del Covid-19 della città di Pompei e di tutti gli altri concittadini defunti, per i quali, durante il forzato lockdown, non è stato possibile celebrare le esequie.

«Desideriamo comunitariamente esprimere alle loro famiglie – ha detto il Prelato – la nostra fraterna condivisione e la nostra vicinanza, affidandoci all’intercessione della Vergine del Rosario di Pompei e del Beato Bartolo Longo, perché il Signore ci liberi dalla pandemia e dai suoi danni morali, spirituali, economici e sociali».

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Rispondi