Eventi e turismo, salta la rassegna Pompeii Theatrum Mundi 2020

POMPEI. Il Pompeii Theatrum Mundi 2020 non si farà. L’appuntamento annuale, ormai tanto atteso, con la rassegna teatrale in programma nel Teatro Grande di Pompei è stato rinviato direttamente all’anno prossimo. Alla base ci sono ragioni sia di natura economica, sia di natura organizzativa e logistica, legate agli allestimenti e alla promozione stessa degli spettacoli.

Ragioni indotte, con tutta probabilità, dall’emergenza sanitaria legata al coronavirus, che per oltre due mesi ha determinato, oltre al divieto di pubblici spettacoli anche la chiusura al pubblico della stessa area archeologica pompeiana.

La fine del lockdown, arrivata troppo a ridosso della data di partenza prevista per la rassegna teatrale (fissata inizialmente al 25 giugno), insieme alle nuove norme che disciplinano gli spettacoli pubblici (possibili solo da metà giugno, sempre se la situazione epidemiologica dovesse rimanere sotto controllo), hanno quindi fatto propendere il Teatro Stabile di Napoli e il Parco Archeologico di Pompei per il rinvio della kermesse al 2021.

Brutte notizie, dunque, per il comparto ricettivo e turistico della città di Pompei e non solo. Dal 26 maggio, infatti, riapre al pubblico l’area archeologica mentre dal giorno prima (25 maggio) la Regione Campania ha autorizzato la riapertura delle strutture alberghiere ed extra-alberghiere.

Ma il venir meno di uno degli appuntamenti più attesi della stagione estiva, che si aggiunge ai due mesi di paralisi totale vissuti tra marzo, aprile e maggio, ha subito smorzato i sia pure tiepidi entusiasmi mostrati recentemente dalla categoria.

L’ufficio stampa del Teatro Stabile di Napoli-Teatro Nazionale fa sapere infatti che il Consiglio di amministrazione presieduto da Filippo Patroni Griffi, tenutosi lunedì 18 maggio 2020, ha espresso insieme al direttore Roberto Andò la decisione di annullare l’edizione 2020 della rassegna Pompeii Theatrum Mundi, prevista al Teatro Grande del Parco Archeologico di Pompei nei mesi di giugno e luglio prossimi.

«La decisione di cancellare questa edizione dell’appuntamento estivo dello Stabile, condivisa con il direttore del Parco, Massimo Osanna, è stata dettata – specifica quindi la nota – da ragioni sia di natura economica sia di natura organizzativa e logistica, legate alla tempistica degli allestimenti degli spettacoli e a quelli generali organizzativi e di promozione della manifestazione tutta».

Per rivedere la rassegna teatrale nel Teatro Grande bisognerà dunque attendere un anno. «Il Teatro Stabile di Napoli ed il Parco Archeologico di Pompei si sono confermati nell’intenzione di riprendere l’appuntamento con Pompeii Theatrum Mundi nel 2021, con una grande edizione».

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Rispondi