Sfila dalla fila: da Pompei l’app per la gestione sicura delle code nei luoghi pubblici

POMPEI. Si chiama “Sfila dalla fila” ed è la web app “made in Pompei” che promette di risolvere in maniera pratica il problema della gestione dell’accesso contingentato nei negozi o negli studi professionali, garantendo così il rispetto delle regole di distanziamento e di sicurezza sanitaria.

L’applicazione, pensata per imprenditori, medici, negozianti e qualsiasi attività commerciale dove è possibile il formarsi di una fila di persone, è stata messa a punto da due esperti informatici di Pompei, Francesco e Vincenzo Cannella, e il funzionamento è molto semplice.

All’utente/cliente, dopo essersi collegato al portale appositamente dedicato ed aver selezionato l’attività commerciale che ha attivato il servizio, basta un click – ovunque si trovi – per mettersi in fila, poi non bisogna far altro che attendere il proprio turno.

La funzionalità più importante è che si può seguire la progressione della coda comodamente dallo smartphone, evitando così attese inutili nei pressi delle attività commerciali. Il che, al tempo del coronavirus, è un vantaggio da non trascurare.

Inoltre, una volta davanti al negozio, una sorta di “semaforo”, collegato ad un sensore contapersone, avviserà l’utente/cliente quando sarà possibile entrare in piena sicurezza, senza superare il numero massimo di persone consentito.

Oggi evitare le code di attesa, e i conseguenti assembramenti, in luoghi pubblici è indispensabile per ridurre il rischio di contagi da Covid-19. E si sa che le difficoltà spesso aiutano ad aguzzare l’ingegno.

Da questa necessità è quindi nata la web app “Sfila dalla fila”, già disponibile per imprenditori, medici, commercianti e qualsiasi attività dove è possibile il formarsi di una fila. Gestire il flusso di clienti, utenti o pazienti è infatti una priorità non più rinviabile da parte di quelle attività, o studi professionali, che quotidianamente accolgono decine di persone.

Il software, sviluppato a tempo di record lavorando giorno e notte al computer in questi giorni interminabili del lockdown, porta la firma di Francesco Cannella, giovane talentuoso di Pompei, appena 25enne ma già con anni di esperienza alle spalle, essendo figlio d’arte (il papà Vincenzo ha oltre 35 anni di carriera nel settore informatico).

Dopo il diploma in elettronica e già in possesso di varie certificazioni e attestati, Francesco ha intrapreso la strada dello sviluppo di applicativi informatici. Un’esperienza che gli ha permesso di realizzare “Sfila dalla fila”, la web app che contribuirà a garantire la sicurezza negli esercizi aperti al pubblico. Info: 3392421986.

Marco Pirollo

Marco Pirollo

Giornalista, nel 2010 fonda e tuttora dirige Made in Pompei, rivista di promozione territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *