Red Pepper: l’equilibrio tra gusto, tradizione e innovazione

POMPEI. A soli pochi mesi dall’apertura, avvenuta lo scorso ottobre, il ristorante “Red Pepper” si affaccia nel campo della ristorazione pompeiana facendosi portavoce di un nuovo format culinario che combina sapientemente tradizione e innovazione.

Nato dall’ambizione di Francesco Celone e dalla sua forte passione per il settore ristorativo, il nuovo locale del centro storico di Pompei, aperto sia a pranzo che a cena, propone una cucina tradizionale rivisitata,portando in tavola una ventata di originalità che si rivela in ogni singola portata.

Per iniziare, il menù prevede una formula di gustosi antipasti decisamente insoliti, come il babà salato con ragù napoletano o la sfogliatella ripiena di parmigiana di melanzane. Tra i primi piatti più richiesti spiccano, invece, gli gnocchi saltati al burro salato con mousse di mortadella e granella di pistacchio, ma anche i classici paccheri alla siciliana riproposti in una veste tutta nuova.

Proseguendo con le carni, uno dei piatti da non perdere è sicuramente la tagliata di angus argentino o, ancora, le polpettine di manzo cacio e pepe. Eppure, le specialità non finiscono qui e tra quelle che rendono “Red Pepper” un locale unico nel suo genere c’è sicuramente la pinsa: una focaccia salata di origine laziale, prima d’ora mai servita in zona.

La “Red Pepper” (fatta con fiordilatte, pomodori semi secchi gialli e rossi, nduja e pancetta), la “porchetta e patate al forno”, la “carciofina”, sono solo alcune delle diverse proposte di farcitura che rendono la pinsa un piatto adatto per tutti i gusti. Non da meno la Caesar salad, un’insalata deliziosa e salutare allo stesso tempo, ormai degustata in tutto il mondo.

Per finire, come dessert, vale la pena assaggiare gli intramontabili classici della tradizione, quali babà o tiramisù, ma anche cheesecake e nuove varianti tutte da scoprire. Insomma, un menù variegato, all’insegna di una costante sperimentazione che riesce a sorprendere anche i palati più esigenti.

Il tutto all’interno di una location accogliente, con sede in via Carlo Alberto 14/16, proprio a pochi passi dal Santuario, dotata di un’ampia sala interna dallo stile moderno, oltre ad uno spazio esterno che ben presto sarà completamente allestito, in vista dei mesi più caldi.

Veronica Ronza

Veronica Ronza

Studentessa di 23 anni, una laurea in comunicazione e una specializzazione in corso in Corporate Communication. La sue più grandi passioni sono la lettura e la scrittura.

Rispondi