Doppietta di Insigne su rigore e il Napoli batte il Perugia (2-0) in Coppa Italia

Le reti del capitano entrambe nel primo tempo; penalty anche per gli ospiti ma Iemmello fallisce dal dischetto





NAPOLI. Il Napoli conquista i quarti di finale di Coppa Italia battendo, com’era prevedibile alla vigilia, il Perugia con una doppietta di Insigne. Entrambe le marcature arrivano nel primo tempo e su calcio di rigore, entrambi trasformati dal capitano azzurro. Sul finire del primo tempo c’è anche un penalty per il Perugia che potrebbe riaprire la gara, ma Ospina neutralizza con un grande intervento. La gara infrasettimanale è stata anche l’occasione per vedere il debutto in maglia azzurra (alla metà del secondo tempo) di Diego Demme, il nuovo acquisto arrivato dal Lipsia e chiamato a dare ordine e sostanza al centrocampo napoletano.

Il Napoli ha amministrato bene la gara non correndo grossi rischi, anche se gli azzurri – pericolosi a più riprese – non hanno creato limpide palle gol, soprattutto nei secondi 45’. Resta però un successo importante contro una squadra ben messa in campo, che punta ad un posto tra i play off in Serie B. Nella prima frazione di gara la partita è stata più aperta e il Napoli ha avuto le occasioni migliori per segnare. Anche se la partenza del Perugia è stata più arrembante. Dopo solo due minuti Falcinelli scalda i guanti di Ospina con un tiro basso dal limite, mentre al terzo Iemmello si rende pericoloso con un tiro a giro a incrociare dal vertice sinistro dell’area napoletana che però si perde alto sulla traversa.

Per i padroni di casa ci prova Elmas al 10’ con un missile dalla distanza ma il pallone termina alto. All’11 Napoli ancora pericoloso con una progressione di Fabian Ruiz, che avanza per circa 10 metri palla al piede prima di scoccoare un sinistro pericoloso che Fulignani devia in angolo. Sul corner che ne segue svetta prima di tutti Manolas ma il suo colpo di testa dà solo l’impressione del gol ed esce di un soffio. Un minuto dopo bellissimo passaggio filtrante di Insigne dalla sinistra, sul quale accorre Lozano che disturbato da un difensore devia in scivolata, ma il portiere salva allungando le dita.

Al 15’ il Perugia replica con una conclusione di Falzerano dal vertice destro dell’area azzurra, ma il pallone è di molto fuori misura e non preoccupa Ospina. Al minuto 19’ Napoli ancora vicino al vantaggio quando il capitano azzurro manca clamorosamente una conclusione al volo davanti alla porta, dopo un cross perfetto di Hysaj dalla destra. Tre minuti dopo c’è un altro corner per il Napoli, si spinge in avanti Manolas che colpisce di testa, ma stavolta manca di molto il bersaglio.

La partita cambia al 23’ quando Lozano si procura un contatto con Nzita che lo mette giù in area. Dal dischetto va Lorenzo Insigne che trasforma il penalty con un destro preciso alla destra di Fulignani e regala il vantaggio al Napoli. Al 29’ bella azione corale degli azzurri: Insigne libera Lozano che prima prova il cross, sulla respinta di un difensore ritrova il pallone e calcia verso la porta da due passi ma il suo tiro è ancora ribattuto.

Passano sei minuti e il Napoli può usufruire di un altro calcio di rigore, questa volta assegnato dall’arbitro Massimi richiamato dal Var, che aveva riscontrato un fallo di mano di Iemmello in un’azione precedente. Dal dischetto va ancora una volta il capitano, che questa volta cambia angolo e batte Fulignani calciando alla sinistra del portiere. Gli ospiti si rivedono in avanti solo verso la fine del primo tempo, con Falcinelli che dalla sinistra si accentra e lascia partire un sinistro rasoterra che non preoccupa Ospina e si perde sul fondo. In pieno recupero del primo tempo, però, ancora il Var protagonista.

Gli ospiti protestano per un tocco di mano di Hysaj: il difensore azzurro ferma in scivolata una incursione avversaria ma il pallone carambola sul braccio sinistro dell’albanese prima di uscire dal fondo. Per gli assistenti e per Massimi che rivede l’azione al Var è anche questo calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Iemmello ma Ospina neutralizza il penalty, riscattando l’errore di domenica scorsa all’Olimpico contro la Lazio. Dopo 7 interminabili minuti si va al riposo sul doppio vantaggio azzurro.

La prima occasione della ripresa (47’) è per il Perugia, che prova a sfruttare una ripartenza con Buonaiuto, ma il diagonale dal limite è telefonato e Ospina blocca senza problemi. Il Napoli replica con possesso di palla e un paio di incursioni che però non portano al tiro attaccanti azzurri, ma procurano qualche corner che non dà pensieri alla retroguardia ospite. Al 52’ ancora Perugia con un rasoterra di Iemmello dal limite sinistro dell’area, Ospina fa buona guardia e para a terra. Un minuto dopo Napoli pericoloso con un’azione corale, ma la conclusione di Zielinski viene murata dalla difesa biancorossa.

Al 62’ ancora un tiro a giro del polacco viene parata senza affanni da Fulignati, che tre minuti dopo blocca a terra una buona conclusione di Insigne. Gattuso inserisce Demme al posto di Fabian Ruiz. Al 70’ si rivede il Perugia: Rosi mette un buon pallone in area che Falcinelli incorna bene ma non inquadra lo specchio della porta. Nove minuti dopo sono ancora gli ospiti a cercare la via del gol con Falasco, ma il diagonale del biancorosso non ha la mira giusta e Ospina lascia sfilare sul fondo alla sua sinistra.

Il Napoli si rivede all’81 con un bel tiro di Elmas che conclude una ripartenza manovrata degli azzurri, ma Fulignati è attento e respinge con i pugni. È sempre Elmas al 90’ che impegna l’estremo difensore perugino, con un tiro secco rasoterra da fuori area, ma anche stavolta Fulignati neutralizza la minaccia. È l’ultima azione degna di nota della gara, che termina con il punteggio di 2-0 per gli azzurri. Il Napoli approda dunque ai quarti di finale di Coppa Italia 2019-2020.

NAPOLI-PERUGIA 2-0 (2-0)

NAPOLI (4-3-3): Ospina, Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui, Elmas, Fabian Ruiz (62’ Demme), Zielinski (84’ Allan), Lozano (75’ Callejon), Llorente, Insigne. A disposizione: Meret, Idasiak, Tonelli, Gaetano, Younes, Milik. All. Gattuso
PERUGIA (3-5-2): Fulignati; Sgarbi, Gyomber, Falasco; Rosi, Falzerano, Carraro (72’ Konate), Buonaiuto (54’ Dragomir), Nzita; Falcinelli, Iemmello (61’ Melchiorri). A disposizione: Albertoni, Vicario, Rodin, Balic, Nicolussi Caviglia. All. Cosmi
RETI: 25’ e 37’ Insigne (N)
ANGOLI: 6-2
AMMONITI: Falzerano (P), Iemmello (P), Gyomber (P), Fabian Ruiz (N),
ARBITRO: Massimi



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento