I Matti, dove tradizione e innovazione culinaria si incontrano

Fiore all’occhiello della gastronomia locale: pizze e ricette tipiche partenopee, ma anche rivisitazioni nuove e originali





POMPEI. Nel cuore di Pompei, a pochi passi dal suggestivo parco archeologico, sorge uno dei locali simbolo della comprovata unicità della cucina campana. Si tratta del ristorante-pizzeria “I Matti”, il cui nome racchiude a pieno il carattere di originalità che contraddistingue la proposta culinaria della famiglia Machetti. Fiore all’occhiello dell’enogastronomia territoriale, “I Matti” propone una cucina classica, leggermente rivisitata e con prodotti d’eccellenza, creando un connubio perfetto tra tradizione e innovazione.

Il menù soddisfa le esigenze di ogni palato, spaziando dai piatti mediterranei, preparati con grande maestria dallo chef Alessandro Romano, alle gustose pizze del maestro pizzaiolo Michele Di Donna. Entrambi professionisti del gusto, sperimentano di continuo nuove pietanze, impiegando sempre ingredienti freschi di stagione e di prima scelta. Da “I Matti” è proprio la qualità a farla da padrona in ogni portata, dagli antipasti ai dolci, dai piatti di mare a quelli di terra, non tralasciando la scelta di una ricercata carta dei vini. La pizza, piatto simbolo della cucina nostrana, viene proposta nelle sue varianti classiche e intramontabili ma, nello stesso tempo, non resta immune alla scia di originalità che investe ogni angolo della gastronomia “matta”.

«Tra le più recenti novità spicca la Marinara ai 4 pomodori – spiega Anna Machetti, general manager del locale – Quest’ultima rappresenta la rivisitazione della classica pizza marinara con l’aggiunta di pomodoro San Marzano, piennolo del Vesuvio e pomodorino di Corbara, veri must della tradizione culinaria campana». Ma le novità non finiscono qui ed è già in cantiere l’idea di arricchire il nuovo menù, introdotto a metà novembre, di ulteriori specialità. Tra le pizze, invece, già pienamente affermate e maggiormente richieste, primeggiano la “montanara di Michele”, con pomodoro San Marzano dope mozzarella di bufala campana dop, e “La Matta”,con formaggio di fossa, formaggio caprino, pistacchio di Bronte e datterino giallo del Vesuvio.

A incorniciare questo mix di sapori, una location dallo stile moderno e raffinato che, oltre alle sale interne, presenta un incantevole giardino in cui trascorrere piacevoli serate estive,e un moderno lounge bar, tappa ideale per concedersi un gustoso cocktail. Un punto di riferimento per la ristorazione pompeiana, che continua ad attirare molti clienti e si attesta come meta di destinazione di numerosi turisti, desiderosi di vivere un’esperienza culinaria autentica, gustando le tipicità della cucina campana.



mm

Veronica Ronza

Studentessa di 23 anni, una laurea in comunicazione e una specializzazione in corso in Corporate communication. La sue più grandi passioni sono la lettura e la scrittura.

Lascia un commento