Pompei, nasce Cantaballo: il programma di movimento creativo contro “l’analfabetismo motorio”

Attraverso il valore educativo della danza e della musica il progetto insegna ai bambini la gioia del muoversi in libertà





POMPEI. I bambini di oggi “non sanno più muoversi”, perché sempre più spesso attratti dall’utilizzo di tv o di dispositivi tecnologici e multimediali: da questa osservazione nasce Cantaballo, il primo programma di educazione al “movimento creativo” per bambini. Ideato dall’esperta del settore, Rosa Cipriano, il programma di esercizi si avvale del canto e della danza per favorire nei più piccoli un approccio naturale al movimento gioioso e giocoso.

«Il 71% dei bambini di oggi preferisce trascorrere il proprio tempo libero utilizzando strumenti digitali come tablet, smartphone, pc, e non fanno più esperienza di movimento» spiega la dott.ssa Rosa Cipriano, esperta in programmi di educazione al movimento creativo per bambini, che aggiunge: «Si parla di “analfabetismo motorio”, proprio per indicare il grave deficit dei bambini di oggi, che hanno difficoltà a compiere anche i movimenti di base come correre, saltare, arrampicarsi».

«Eppure – continua l’esperta – il movimento è strettamente correlato allo sviluppo cognitivo: muovendosi il bambino impara a conoscere se stesso, migliora le capacità di relazionarsi con gli altri, sviluppa la propria intelligenza. Quando un fisico è mantenuto attivo anche il cervello ne giova. Il movimento non è solo pratica sportiva, nei bambini è soprattutto gioco libero e spontaneo».



Partendo da queste premesse e attraverso lo studio del valore educativo della danza e della musica, Rosa Cipriano ha ideato il Cantaballo: si tratta del primo programma di esercizi motori per bambini, cantati e ballati, che si basa su canzoni inedite, dalla stessa scritte e interpretate. «Ogni canzone – spiega l’ideatrice del progetto – descrive un percorso motorio che si sviluppa su specifici obiettivi educativi. Canto e movimento creativo si uniscono per dar vita a un programma completo di attività motoria per bambini di età compresa tra i 4 e gli 8 anni. Grazie alle canzoni e agli esercizi Cantaballo, i bambini fanno un’esperienza didattica completa, che consente loro di sviluppare le capacità motorie di base, con un approccio giocoso e divertente».

Insieme alla dottoressa Rosa Cipriano, un comitato scientifico composto da dirigenti scolastici, neuropsichiatri infantili, ricercatori universitari, pediatri, logopedisti, vaglia e testa l’efficacia della metodologia per lo sviluppo psicomotorio del bambino. In questa direzione gli studi della dott.ssa Cipriano hanno suscitato interesse e trovato piena sintonia con le attività di ricerca che conduce la prof.ssa Carmen Palumbo, ricercatrice presso il dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione/Disuff dell’Università degli Studi di Salerno.

«Sul sito Cantaballo.it – conclude quindi Rosa Cipriano – è possibile ricevere subito video guide gratuite dove spiego esercizi semplici ed efficaci da fare con i bambini. Docenti, insegnanti di danza, educatori dell’infanzia, laureati in scienze motorie, potranno apprendere il programma completo seguendo il corso on-line che consente di imparare la metodologia Cantaballo e scaricare le canzoni». Cantaballo, però, ha anche una finalità sociale. Il programma Cantaballo col cuore, consente ai bambini ospiti di Enti, Onlus, Associazioni, di sperimentare la gioia del movimento cantato e ballato. Tutte le info sono disponibili su www.cantaballo.it.



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento