Smart Pompei, in mostra a Roma il programma di innovazione tecnologica per la città antica

Si tratta di un progetto pilota nel settore dell’applicazione della tecnologia all’archeologia, sperimentato a Pompei





POMPEI. Il Ministero dei Beni Culturali e del Turismo (Mibact), il Parco Archeologico di Pompei e il Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) presentano Smart@Pompei, progetto pilota nel settore dell’innovazione tecnologica del patrimonio culturale. Al Ro.Me Museum Exhibition presso la Fiera di Roma, fino a domani 29 novembre 2019, sarà possibile conoscere, presso lo stand D3, le caratteristiche operative di questo modello innovativo che integra tecnologia, tutela e valorizzazione dei siti culturali, partendo dall’esempio virtuoso di Pompei.

Grazie a Smart@Pompei – frutto della convenzione operativa tra Mibact e Cnr, stipulata nel 2016 con l’obiettivo di avviare un progetto finalizzato a realizzare una soluzione tecnologica integrata per una gestione intelligente, sostenibile e inclusiva del Parco – Pompei si è imposta come primo Smart Archaelogical Park in Italia e nel mondo. Videosorveglianza, controllo accessi, antintrusione, monitoraggio sismico, idrogeologico, qualità dell’aria, droni, tutto integrato, controllato e gestito da una Piattaforma intelligente operativa, la c.d. Smart Mapping Interface (Smi) che monitora continuamente tutti i sensori distribuiti nel Parco Archeologico, generando allarmi in caso di sforamento delle soglie limite, di comportamenti anomali e in situazioni di emergenza.

La dorsale principale del sistema tecnologico integrato è rappresentata dalla rete a fibra ottica e da una rete senza fili (wireless) realizzata mediante punti di accesso con i quali è possibile erogare servizi necessari, in rapporto, in particolare ai visitatori con disabilità. Grazie alla tecnologia IoT, dell’Internet of Things (Internet delle Cose), il sistema tecnologico integrato è modulabile e flessibile, in modo da consentire di aggiungere in qualsiasi momento ulteriori dispositivi, componenti o sensori utili alla gestione ottimizzata e sostenibile del sito. Smart@Pompei è anche espressione dell’ottimo esempio di interazione tra istituzioni di Governo, enti di ricerca, università e imprese.

 

mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento