Savoia, contro il Nola una vittoria che vale il secondo posto

I bianchi riscattano l’eliminazione dalla Coppa Italia. Di Tascone e Diakite le reti che valgono tre punti fondamentali





TORRE ANNUNZIATA. Il Savoia, al Giraud di Torre Annunziata, riscatta la sconfitta con il Fasano, in Coppa Italia, battendo 2-0 il Nola conquistando, così, la seconda vittoria di fila in campionato. Una vittoria firmata Tascone e Diakite, autori rispettivamente della prima e seconda rete, che permette ai bianchi di agganciare il secondo posto in classifica, a -8 dal Palermo capolista. I primi 15 minuti della gara vedono il Savoia cercare costantemente di sbloccare il match creando tanto ma non riuscendo a battere l’estremo difensore avversario, Anatrella.

Al 19’ Cerone, con un tacco al volo, serve Diakite, il giocatore oplontino, però, è in fuorigioco. Al 30’ Cerone batte, dalla destra, un calcio d’angolo, Diakite la passa di testa ad Osuji che in sforbiciata cerca l’eurogol: la palla, però, termina sul fondo. Al 31’ Oyewalela crossa in mezzo dove Diakite la colpisce di testa, il portiere riesce a deviarla evitando la rete, ma il giocatore oplontino era in offside. Minuto 39: Cerone su angolo di Diakite cerca lo stacco di testa ma viene anticipato da Anatrella.

A sbloccare la gara, al 41’,ci pensa Tascone che, dalla fascia destra, di collo piede, la piazza sul palo destro: Anatrella battuto e Savoia in vantaggio. La prima frazione termina, dopo 3 minuti di recupero, sul parziale di 1-0. Il secondo tempo vede sempre il Savoia in attacco, al 5’ da fuori area tiro di Cerone che finisce a lato del palo destro della porta difesa da Anatrella, un’ottima occasione che è solo il preludio al raddoppio bianco che arriva al 6’. Oyewale crossa dalla sinistra in area dove Diakite la schiaccia di testa in rete: 2-0 per gli Oplontini.

Al 10’ nuova occasione bianco scudata: Diakite, su un ottimo assist di Cerone, impensierisce non poco Anatrella. Dal 25’ il Savoia resta, costantemente, in attacco e in controllo della gara. Gara che non offre più molte emozioni, il Savoia è padrone del campo ed il Nola sembra non avere più le forze per cercare di accorciare. Unica azione da segnalare, prima del termine del match, è quella che arriva al 36’ quando Cerone, da fuori area, sfiora il secondo palo. Il secondo tempo termina dopo 3 minuti di recupero. Il Savoia batte 2-0 il Nola e agguanta la seconda posizione andando a -8 dal Palermo, capolista.

SAVOIA-NOLA 2-0 (1-0)
SAVOIA 3-5-2 : Coppola, Oyewale, Poziello, Cerone (dal 41’Romano), Gatto, Guastamacchia, Osuji, Dionisi, Rondinella, Tascone (dal 32’ Cavucci), Diakite. A disposizione: Prudente, Giunta, Romano, Cavucci, Riccio, Laino, Scalzone, Paudice. Allenatore: Parlato Carmine
NOLA 3-5-1-1: Anatrella, Reale (dal 25’ s.t. Raimondi), Guarro (dal 31 s.t. Gaye), Cavaliere (dal 10’ s.t. Calise), Mileto, Gargiulo, Todisco, Langella, Cappiello, Cardone (dal 18’ s.t. Stoia), Giliberti (dal 10’ s.t. Chiacchio). A disposizione: Capasso, Raimondi, Marrella, Gaye, Sannia, Calise, Stoia, Chiacchio, Dicaterino. Allenatore: Esposito Gianluca
Ammoniti: Cavaliere (N) Mileto (N)



mm

Alessio Barco

Sono un giornalista pubblicista, ho 20 anni e sono di Torre Annunziata. Studio Giurisprudenza e ho molte passioni, tra cui quella per il giornalismo, nata tra i banchi di scuola fin dalle elementari, quando iniziai a scrivere i miei primi articoli per il giornalino scolastico. Altra passione è quella per la Cultura, in particolare per l’Archeologia, coltivata anch’essa sin da bambino e alimentata attraverso la partecipazione alla vita associativa e culturale della mia città.

Lascia un commento