Pompei partecipa al programma EmerCampania: sarà simulato un evento catastrofico

L’operazione si svolgerà in piazza Schettini e Fonte Salutare: vedrà coinvolte anche le forze dell’ordine del territorio





POMPEI. Una simulazione di un evento catastrofico per testare la corretta attuazione delle procedure di emergenza e di primo soccorso: è l’esercitazione pubblica cui darà luogo a Pompei, giovedì prossimo 31 ottobre 2019, la sezione locale della Croce Rossa Italiana (Cri), in accordo con il Delegato regionale per l’attività di emergenza (Drae) e su indicazione fornita dal Comitato nazionale Cri, con il patrocinio della Città di Pompei, in occasione dell’Esercitazione Nazionale Attività di Emergenza “EmerCampania 2019”, cui partecipa anche la città degli Scavi e del Santuario. Obiettivo della maxi-esercitazione, testare e migliorare ulteriormente la capacità della Croce Rossa Italiana di rispondere in modo coordinato ed efficace alle emergenze, concludendo così un percorso di addestramento che tra maggio e giugno scorso ha coinvolto volontari e staff dell’Area Emergenze in 3 esercitazioni inter-regionali per il Sud, il Centro e in Nord d’Italia.

Gli operatori di soccorso dovranno rispondere a emergenze (simulate) di diverso tipo: dal crollo di caseggiati a causa di una violenta scossa di terremoto, all’esplosione in una fabbrica di vernici, fino uno scenario di dissesto idrogeologico, una mongolfiera che precipita sulla folla e un disastro ferroviario. Una esercitazione con scenari simulativi contemporanei, anche notturni, in cui i team saranno attivati a rotazione dalla Sala Operativa Regionale (presente al Campo Base) in coordinamento con la Sala Operativa Nazionale e monitorati in tutte le attività, così da valutarne la capacità operativa. Una replica fedele di emergenze realmente accadute o che potrebbero, purtroppo, avvenire, come la gestione del panico in Piazza o l’evacuazione di un edificio pubblico. Proprio su questo verrà coinvolta la popolazione,

La Croce Rossa Italiana in queste ore sta avvisando i cittadini di Pompei al fine di evitare di generare confusione e di creare inutili allarmismi tra gli abitanti. La simulazione – fa sapere il locale comitato Cri – avrà luogo nell’area compresa tra la Fonte Salutare e piazza Schettini, nelle aree adiacenti e circostanti, che per l’occasione, verranno opportunamente delimitate dalle ore 9.00 fino a fine evento (ore 21.00 circa). L’esercitazione vedrà coinvolte anche le forze dell’ordine del territorio: Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Locale, Protezione Civile Comunale, personale civile reclutato per l’occasione, personale specializzato Cri, personale di Protezione Civile, mezzi di emergenza della Cri e veicoli civili. Per l’evento – conclude la comunicazione della Cri – è stato approntato un piano di emergenza come previsto dalla DD. n. 77/2017.



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento