Incontri di Archeologia al Mann, la nuova rassegna tra collezioni permanenti e mostre

Nella 25esima edizione, fil-rouge delle 24 conferenze programmate sarà l’indagine su “Museologia e Museografia”





NAPOLI. Un viaggio culturale tra collezioni permanenti ed esposizioni del Mann, intercettando i più moderni orizzonti di studio dell’arte antica: da giovedì 17 ottobre 2019 (ore 16), al via la programmazione 2019/2020 degli “Incontri di Archeologia”. La venticinquesima edizione della rassegna, in calendario al Museo Archeologico Nazionale di Napoli sino a maggio 2020 (organizzazione: Servizi Educativi/ responsabile: Lucia Emilio), conferma le caratteristiche che ne hanno decretato il successo, nel corso degli anni, presso un ampio pubblico di cittadini e turisti ormai fidelizzati: 24 appuntamenti culturali di qualità, ad accesso sempre gratuito e con cadenza ben definita (il giovedì alle 16), racconteranno quanto è viva, dinamica ed attuale la ricerca archeologica (e non solo).

Fil-rouge delle conferenze sarà l’indagine su “Museologia e Museografia”, con un appuntamento inaugurale dal forte valore simbolico: sarà proprio una conversazione con il direttore del Mann, Paolo Giulierini, a disegnare il volto de “Il Museo del futuro” (giovedì 17 ottobre, ore 16), tra nuovi progetti allestivi, proiezione internazionale e grandi esposizioni.

«Ad ottobre come sempre si riparte. Gli Incontri di Archeologia e le attività didattiche per bambini e ragazzi sono il cuore della vita del Mann e rappresentano un doppio legame con il territorio. Gli incontri, il  nostro spazio di approfondimento curioso e mai scontato, con un programma che segue in parallelo la vita del Museo e delle esposizioni, da 25 anni hanno formato ed appassionato generazioni di studiosi e affezionati frequentatori. Poi c’è, naturalmente, il nostro investimento più importante, quello per il futuro: Mann For Kids, che quest’anno si arricchisce e con attività per i piccolissimi, e il Mann per il sociale. Un immenso grazie a tutto il personale del Museo che, con grande professionalità, ogni anno riesce a far crescere sempre più la nostra programmazione», commenta il direttore del Mann, Paolo Giulierini (nella foto di copertina).

Nell’ambito degli Incontri di archeologia non mancheranno, di certo, gli approfondimenti dedicati alle mostre ed alle diverse sezioni museali: Mario Grimaldi si soffermerà su “Paideia” (24 ottobre 2019), perché, nell’antichità, educare allo sport significava educare alla vita; Maria Lucia Giacco descriverà “I tesori della collezione Magna Grecia” (31 ottobre 2019) e Luigi Fozzati, in occasione dell’esposizione “Thalassa”, si occuperà di “Archeologia subacquea in Italia” tra passato, presente e futuro (9 gennaio 2020).

Ancora focus sull’exhibit legato a Lascaux con Silvia Neri e Giovanni Vastano (12 marzo 2020), mentre Valentino Nizzo parlerà degli Etruschi al Museo (26 marzo 2020). Spazio anche ai tesori meno conosciuti del Mann con l’intervento di Giovanni Di Pasquale, che si proietterà verso l’apertura della nuova sezione tecnologica (l’evento “Storie di macchine e strumenti del mondo antico” si svolgerà il 13 febbraio 2020) e con la lectio di Rosaria Ciardiello sulla collezione degli argenti (27 febbraio 2020).

Aprile e maggio saranno due mesi ancora dedicati agli appassionati del patrimonio del Mann: Grete Stefani analizzerà il valore delle suppellettili per ricostruire la vita quotidiana a Pompei (2 aprile 2020), Floriana Miele racconterà le meraviglie dischiuse dalla sezione della Preistoria (16 aprile 2020), Antonio Scognamiglio mostrerà prassi di restauro delle opere antiche (23 aprile 2020) ed Andrea Milanese presenterà il Mann attraverso la documentazione fotografica realizzata tra 1900 e 1960 (7 maggio 2020).

Dedicati a tematiche specifiche saranno, tra gli altri, gli incontri con Laura Forte (“Leggi e tutela: nasce una Nazione”/23 gennaio 2020), Rossana Valenti (“Il lessico del mare”, 30 gennaio 2020), Giuseppe Camodeca (“Le Tabulae Herculanenses”/ 6 febbraio 2020) ed Aurita di Maria (“Mettere in scena l’Egitto nei grandi musei europei”, 14 maggio 2020). A conclusione dell’intero ciclo di incontri (28 maggio 2020), la conferenza di Valeria Sampaolo, intitolata significativamente “Un giorno da gladiatore”.

Non soltanto adulti, ma anche bambini alla scoperta del patrimonio dell’Archeologico. Il Museo proporrà l’offerta didattica targata “Mann for kids 2019/2020”: ogni terza domenica del mese (ottobre 2019/giugno 2020), saranno proposti, nell’ambito dell’iniziativa “Fatti mandare al Mann”, laboratori creativi e giochi per far appassionare i più piccoli all’arte antica. Novità di quest’anno i due appuntamenti “Mann for babies” per bimbi tra i 3 ed i 4 anni (sabato 14 dicembre 2019 e sabato 18 aprile 2020). L’Archeologico promuoverà anche il progetto “Mann per il sociale”con laboratori didattici gratuiti per associazioni che si occupano di minori a rischio marginalità. Info su: www.museoarcheologiconapoli.it.



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento