Capire il cambiamento climatico: la experience exhibition al Mann con National Geographic Society

A Napoli la prima mostra narrativa ed esperienziale sulle cause e gli effetti (attuali e futuri) del riscaldamento globale





NAPOLI. Il Mann scende in campo per l’ambiente: si svolgerà al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, dal 10 ottobre 2019 al 31 maggio 2020, “Capire il cambiamento climatico – Experience exhibition”, prima mostra che si configurerà come spazio narrativo ed esperienziale in cui i visitatori scopriranno le cause e gli effetti (attuali e futuri) del riscaldamento globale. Suggestione dell’exhibit sarà la fusione tra il linguaggio fotografico di National Geographic e le tecnologie digitali immersive e interattive. Promossa e prodotta dal Museo Archeologico di Napoli, Otm Company e Studeo Group, in collaborazione con National Geographic Society, la mostra avrà la curatela scientifica di Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana.

Nel percorso di visita, saranno presentati al pubblico centinaia di scatti realizzati da grandi maestri della fotografia del National Geographic per raccontare la profonda trasformazione causata dal riscaldamento globale: dallo scioglimento dei ghiacci perenni ai fenomeni meteorologici estremi (le ondate di caldo senza precedenti o l’incremento di  tempeste e uragani), dall’intensificarsi dei periodi di siccità all’aumento dei livello dei mari di 3,4 millimetri all’anno. Un allarme concreto per l’intero pianeta, che deve mobilitarsi anche tramite l’impegno del mondo dell’arte e della cultura. Per questo installazioni digitali, stimoli sensoriali e postazioni interattive coinvolgeranno il visitatore, spingendolo a farsi parte attiva in un viaggio dalle importanti valenze didattiche, civili e sociali.



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento