CodyLab Summer Edition 2019: il coding arriva nelle scuole di Pompei

Docenti e animatori digitali si sono riuniti per un incontro formativo sulla tematica della programmazione a blocchi





POMPEI. Si è conclusa nei giorni scorsi, presso l’istituto comprensivo “Amedeo Maiuri” di Pompei, la prima edizione del CodyLab Summer Edition 2019, organizzata dal team di Obits per il progetto Skuolapp. Un evento che ha riunito decine di insegnanti e animatori digitali che si sono confrontati sulle metodologie e sulle tecniche da applicare nell’utilizzo del coding nelle scuole.

Ma cos’è il coding? Per comprenderlo chiaramente, possiamo definirlo come il linguaggio che mette in comunicazione gli esseri umani con i computer, al fine di assegnare compiti e comandi in maniera semplice e schematica, anche nei confronti di una macchina priva di intelligenza. Attraverso il pensiero computazionale, che si trova alla base del coding, si impara soprattutto a sviluppare la logica e a risolvere problemi complessi analizzando le varie fasi che li compongono.

Con queste premesse, il coding nelle scuole diventa una nuova e interessante materia di studio, che può essere applicata fin dalla più tenera età, poiché incentiva un utilizzo più consapevole della tecnologia, sviluppa i processi logici-creativi e favorisce la collaborazione e il gioco di squadra. Mediante la tecnica del coding, i bambini imparano ad affrontare e a risolvere i problemi come se fossero “grandi”, anche semplicemente giocando. La programmazione a blocchi, infatti, ben si presta a essere utilizzata anche per progetti ludici e, nelle sue versioni più creative, anche in forma unplugged, ovvero senza l’utilizzo di dispositivi elettronici ma, per esempio, con fogli di carta, matite o mattoncini colorati.

Pur sembrando un controsenso, l’obiettivo principale dell’apporto del coding nelle scuole, resta quello di formare individui che sappiano sviluppare la logica e il pensiero computazionale, che sappiano mettersi in gioco e, al tempo stesso, fare squadra. Il fenomeno è riconoscibile in tutta Europa e, proprio in virtù di questa diffusione, dal 5 al 20 ottobre 2019 si terrà la Settimana Europea della Programmazione, la CodeWeek2019, ovvero un’iniziativa che mira all’alfabetizzazione digitale, attraverso proposte didattiche divertenti e coinvolgenti.



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento