Ercolano, al Mav la mostra “Vesuvio: la nuova alba”

Ultimi giorni per visitare l’esposizione che si configura come un racconto fotografico del Parco Nazionale del Vesuvio





ERCOLANO. “Vesuvio: la nuova alba” si configura come un racconto fotografico nel territorio del Parco Nazionale del Vesuvio, realizzato dagli studenti dei corsi di fotografia del III anno e del I anno del biennio dell’Accademia di Belle Arti di Napoli condotti dal professore Fabio Donato nell’anno accademico 2017/2018. La mostra, visibile sino al 30 giugno 2019 al Mav, Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, ed il relativo catalogo sono dentro il complesso di azioni messe in campo dall’Ente Parco a seguito del terribile incendio del 2017.

A quelle indispensabili di ripristino e recupero sul “suolo”, l’Ente Parco ha aggiunto questa iniziativa per restituire mediante l’arte della fotografia il senso della volontà di rinascita di un mondo straordinario e poliedrico che è patrimonio del mondo. “Vesuvio: la nuova alba” è un prodotto di scuola dove gli sguardi degli studenti coinvolti seguono differenti orientamenti della fotografia.

«Queste immagini – spiega il professor Fabio Donato – parlano di normalità, di quotidianità, di vite che si mescolano in un paesaggio unico e diverso, di un ambiente intriso di emozioni forti. Una narrazione a 360 gradi che intende soffermarsi sulle atmosfere, sullo stupore e sulla cultura, nei dettagli di un paesaggio indimenticabile, per stimolare pensieri e creatività di chi osserverà quelle immagini. Che è poi il ruolo di ogni arte, inclusa la fotografia». Ingresso libero.



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento