Fassoneria, il tempio della carne nel cuore di Pompei

Panini, antipasti, primi, bistecche o cocktail all’insegna di sua maestà la Fassona, una delle carni italiane più pregiate





POMPEI. La “Fassoneria” di Pompei è un ristorante che si trova in centro città, a pochi passi dagli Scavi e che fa parte della catena di ristoranti nata a Torino, composta da 11 locali sparsi in tutta Italia, specialmente nel capoluogo piemontese. Il locale ha il punto di forza del suo menù, come facilmente deducibile dal nome, la carne di Fassona, una delle 5 carni più pregiate utilizzate in Italia, famosa per essere molto magra e povera di colesterolo. Tuttavia, proprio di recente, questo menù si è ampliato con l’aggiunta dei “cocktail di razza”.

Una novità che punta ad offrire un abbinamento, quello tra cocktail e panini, nuovo e mai provato. I cocktail proposti, realizzati in collaborazione con esperti di mixology, sono un omaggio alla tradizione torinese, come si evince dai nomi: “Un Americano a Torino” è il cocktail a base di vermouth rosso, bitter, chinotto; “Sotto la Mole” è un drink con vermouth rosso, bitter, gin ancora; “Il Mulo della Mole” è una variante del Moscow Mule con vermouth rosso, ginger beer e succo di limone.

La “Fassoneria” di Pompei, è un ristorante nato a gennaio del 2019 dalla volontà delle sorelle Giovanna, Paola e Teresa Tortora di offrire qualcosa di nuovo nella città degli Scavi e del Santuario. È stata lanciata rispettando i canoni del franchising, di cui fa parte, aggiungendovi però quella dose di ospitalità e simpatia tutta meridionale. Appena si arriva si viene accolti da Vincenzo, che oltre a presentare il menù (il quale al suo interno ha anche una ricca offerta di panini vegetariani) e gli abbinamenti migliori tra i panini o le carni ed i vini e i cocktail, erudisce il cliente, nel caso non la conosca, su cosa sia la carne Fassona avvisando quest’ultimo che tutte le preparazioni, delle varie portate, sono fatte al momento.

Naturalmente l’offerta del menù non riguarda solo i panini ed i cocktail, anzi, è possibile ordinare anche gli antipasti come la “Salsiccia cruda di Fassona e Bufala”: una semplice, si fa per dire, insalata; o magari si possono assaggiare i “Ravioli di Fassona”, fatti con carne di fassona, verdurine e ragù di fassona. Poi, per i più temerari, c’è la Tomahawk, bistecca di fassona da 1 chilo, oppure la classica bistecca o lo scamone, tutte sempre rigorosamente di Fassona. Per concludere è poi possibile ordinare il dolce “fatto in casa”.



mm

Alessio Barco

Sono un giornalista pubblicista, ho 20 anni e sono di Torre Annunziata. Studio Giurisprudenza e ho molte passioni, tra cui quella per il giornalismo, nata tra i banchi di scuola fin dalle elementari, quando iniziai a scrivere i miei primi articoli per il giornalino scolastico. Altra passione è quella per la Cultura, in particolare per l’Archeologia, coltivata anch’essa sin da bambino e alimentata attraverso la partecipazione alla vita associativa e culturale della mia città.

Lascia un commento