A Pompei nasce Cantaballo: ecco come insegnare ai bambini il piacere del movimento

Il percorso educativo intende aiutare i più piccoli a superare la sedentarietà unendo canto e movenze creative





POMPEI. È di Pompei Rosa Cipriano, l’ideatrice del programma didattico Cantaballo, i primi esercizi motori cantati e ballati per bambini. Il percorso educativo ha l’obiettivo di favorire tra i più piccoli l’attività motoria, unendo canto e movimento creativo: il corso facilita lo sviluppo delle capacità motorie e offre una ricca esperienza di apprendimento in allegria, dedicata ai bambini di età compresa tra i 4 e gli 8 anni.

Com’è nato il programma Cantaballo?
«Dalla mia passione per la danza e per il canto e dal desiderio di offrire ai bambini un programma educativo completo che li accompagnasse nello sviluppo delle abilità motorie, cognitive e relazionali, aiutandoli a superare il seducente immobilismo della società odierna. Il programma Cantaballo si basa su canzoni inedite da me scritte e interpretate con la specifica finalità di “servire” il movimento. Ogni canzone descrive i percorsi motori sviluppati secondo specifici obiettivi educativi quali, ad esempio, lo sviluppo della coordinazione, forza, elasticità; il miglioramento della mobilità articolare; la scoperta delle diverse dinamiche del movimento; lo sviluppo della consapevolezza spaziale».

Quali benefici apporta il Cantaballo?
«I bambini di oggi non sanno più muoversi e il Cantaballo li aiuta a scoprire il piacere del movimento spontaneo e naturale, libero da costrizioni e tecnicismi esasperati».

Cantaballo, però, ha anche una finalità sociale.
«Sì, Cantaballo col cuore è il programma solidale che consente ai bambini disagiati ospiti di enti, associazioni e onlus, di sperimentare gratuitamente lezioni di Cantaballo e vivere la gioia del movimento cantato e ballato».



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento