Napoli, ecco le pizze in voga per l’estate 2019

A suggerire una serie di proposte molto convincenti è stata la nuova leva di giovani e giovanissimi pizzaioli campani





NAPOLI. Quali saranno le pizze in voga quest’estate? A suggerire una serie di proposte molto convincenti è stata la nuova leva di giovani e giovanissimi pizzaioli campani, chiamati a dare la loro interpretazione della pizza per l’estate, nel corso dell’omonimo appuntamento di inizio stagione, voluto da Mulino Caputo e arrivato alla settima edizione. La kermesse, che si è svolta il 27 maggio 2019 in uno dei luoghi più suggestivi di Napoli, a Posillipo, presso Palazzo Petrucci, ha dato spazio agli under 30 dell’arte bianca.

Giovani artigiani che scommettono sulla qualità e sull’originalità delle farciture ma che mettono al primo posto gli impasti e la competenza nella lavorazione. Forti della vasta gamma di farine firmate Mulino Caputo, quest’anno una delle referenze preferite dai giovani pizzaioli è stata Nuvola. Le nuove proposte sono state accompagnate dai cocktails realizzati da Francesco Fontana, barman di Palazzo Petrucci. Ecco quali sono le pizze per l’estate 2019, realizzate dai “magnifici otto”, e dove sarà possibile assaggiarle (foto di copertina di Stefano Renna).

Vincenzo CapuanoParmigiana fresca: base di parmigiana di melanzane rossa napoletana. In uscita, stracciata affumicata e basilico sferificato. (Pizzeria Vincenzo Capuano – Napoli). Farina: Nuvola Super.

Marco D’EliaFior di menaica: vellutata di fiori di zucca, burrata, alici di menaica, fiori di zucca essiccati, polvere di olive e limone. (Pizzeria Pignalosa – Salerno). Farina: Nuvola Super.

Alessandro EspositoCarmela d’estate: ricotta di bufala, Fior di latte dei Monti, scaglie di pecorino. Salsa di provola affumicata, zeste di limone e menta. (Pizzeria Carmela e i suoi fratelli – Napoli). Farina: Nuvola.

Vincenzo IannucciNuvola a pacchetelle: mousse di mozzarella di bufala, pacchetelle di pomodorini carbone semidry  rossi e gialli, ravanelli e basilico. Farina: Nuvola.

Salvatore LionelloScapece di melanzane: scapece di melanzane, peperoncini verdi, burrata affumicata e bottarga di tonno – (Pizzeria Lionello Gli artigiani della pizza dal 1989 – Succivo). Farina: Caputo Rossa.

Sara PalmieriFresca 2.0:  focaccia con carpaccio di manzo, bufala, zest di limone, confettura extra di pomodorino del Piennolo del Vesuvio dop, basilico e olio evo – (Pizzeria 10 Diego Vitagliano – Napoli). Farina: Fiore Glut.

Davide RuotoloEva: fior di latte, fagiolini, cipollotto arrostito. Dressing acciughe: limone salato, erbe aromatiche del mediterraneo. (Palazzo Petrucci Posillipo – Napoli). Farina: Caputo Blu, Rossa, Celeste

Ciro UrzitelliSapori del Sud: ripieno di ricotta e fior di latte. In superficie 2 gusti: pomodorino corbarino giallo, basilico, provola e speck/pomodorino corbarino rosso, provola, basilico e olio extra vergine d’oliva. Al centro: rucola, bocconcino di mozzarella di bufala, speck e scaglie di Grana Padano. (Pizzeria Add’ò Guaglione – Napoli). Farina: Caputo Ross.



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento