Il ministro Bonisoli scioglie la riserva: Massimo Osanna confermato alla guida di Pompei

L’archeologo ha diretto Pompei dal 2014 al 2019, prima come Soprintendente poi come direttore generale del Parco





ROMA. Chiuse le selezioni e ultimati i colloqui, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Mibac) ha sciolto le riserve sulle nomine dei direttori del parco archeologico di Pompei e di quello dell’Appia Antica. Per il sito di Pompei, la scelta del ministro per i beni e le attività culturali Alberto Bonisoli è ricaduta sull’archeologo Massimo Osanna. «Massimo Osanna – fa sapere una nota del Mibac – è stato confermato alla guida del Parco Archeologico di Pompei, ruolo che ricopriva dal 4 gennaio 2016. Dal 2014 al 2016 ha ricoperto l’incarico di Soprintendente Speciale delle aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Stabia. Dal 2015 è professore ordinario di Archeologia classica all’Università Federico II di Napoli. Autore di numerosissime pubblicazioni, Osanna aveva cominciato la carriera nella sua Basilicata, dove aveva, tra le altre cose, ricoperto l’incarico di direttore della Scuola di Specializzazione in Archeologia dell’Università degli studi della Basilicata».



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento