Museum Week: Pompei celebra le donne che curano i tesori della città antica

Women In Culture: il mondo delle istituzioni culturali si riunisce intorno alla Causa delle donne nella Cultura ieri, oggi, domani





POMPEI. Immagini di donne impegnate in lavori di restauro dei tesori di Pompei  e che contribuiscono ogni giorno alla cura e al decoro della città antica. Così il Parco Archeologico celebra la prima giornata della Museum Week, il grande movimento culturale nato sul web e volto a incoraggiare le esperienze museali più trasversali, ludiche e istruttive, e a promuoverle sui social network.

Per sette giorni, a partire da oggi e fino al 19 maggio 2019, sui social del Parco e di tutte le istituzioni aderenti, sarà affrontato un tema diverso scandito dal relativo hashtag. Fulcro della #MuseumWeek 2019, il sostegno dato a una causa di primissima importanza: il posto delle donne nella cultura, ieri, oggi e domani. È questo il motivo conduttore dell’esordio dell’iniziativa ma anche dell’intera settimana, sotto l’egida dell’hashtag #WomenInCulture.

«Il posto delle donne nella società – spiegano gli organizzatori della Museum Week – è importante come quello degli uomini, ma fin troppo spesso non è riconosciuto come si deve. Lunedì 13 maggio mettete in primo piano le donne famose nella storia, nell’arte, nella cultura o nella scienza, ma pensate anche a tutte le donne sconosciute che con le loro azioni danno struttura alle società umane. Non a donne che si distinguono per la loro bellezza, ma ad artiste, intellettuali, lavoratrici».

#WomenInCulture è un movimento destinato a durare, anche dopo la conclusione della Museum Week 2019. «Il mondo delle istituzioni culturali – proseguono infatti gli organizzatori – si riunisce intorno alla Causa delle donne nella Cultura (ieri, oggi, domani) in occasione della sesta edizione della #MuseumWeek. Un omaggio alle donne dell’Arte, della Storia, delle Scienze, delle Lettere accompagnato dall’hashtag #WomenInCulture. Innanzitutto, per rendere omaggio alle donne ingiustamente dimenticate dai libri di storia e che meritano di essere conosciute dal grande pubblico».

«Poi – aggiungono – per celebrare le donne che rappresentano la linfa del mondo culturale di oggi: artiste, professioniste di un’associazione o di un’istituzione culturale, mecenati o artigiane. Infine, per sottolineare l’importanza dell’istruzione delle ragazze: come i ragazzi, anche loro devono poter sognare e diventare artiste, filosofe, scienziate». L’invito, dunque, è stato prontamente raccolto dal Parco Archeologico di Pompei con le immagini delle professioniste al lavoro tra domus e mosaici della città antica.

Circa 5.000 istituzioni culturali di 120 Paesi hanno partecipato all’edizione del 2018 della Museum Week e il 2019 si preannuncia più esaltante che mai. L’invito a partecipare si rivolge soprattutto alle aree che hanno registrato meno adesioni, in particolare l’Africa (0,06%), l’America Latina (5%) e l’Asia (8%). Obiettivo della Museum Week è coinvolgere attivamente appassionati e professionisti intorno alla Cultura, dare visibilità, aprirsi alla scena internazionale, aumentare l’interesse dei visitatori, mostrarsi in ascolto del pubblico, arricchire la propria banca dati, creare eventi, difendere dei valori. La #MuseumWeek è sostenuta da Fondation Chanel e Unesco, in partenership con The New York Times International, Cloud Guide, Museum Tv, Talkwalker.

mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento