Socializzazione di un patrimonio archeologico di periferia: la villa romana di Ponticelli

L’iniziativa del Rotary Club Napoli Est rientra nell’ambito delle “Giornate Rotariane per i Beni Culturali” 2019





PONTICELLI. Sabato 11 maggio 2019, dalle ore 9.30 alle 13.30, presso il sito archeologico della Villa romana di Caius Olius Ampliatus (via Decio Mure Console, angolo via della Villa Romana, Lotto O, Ponticelli, Napoli), si inaugura il programma “Maggio e Giugno 2019 in Villa Romana 2019. Socializzazione di un piccolo patrimonio archeologico di periferia”, promosso da Rotary Club Napoli Est, Rotary Community Corp Napoli Est e Rotaract Club Napoli Est, in collaborazione con: Istituto Comprensivo “Porchiano Bordiga”, Nuova Polisportiva Ponticelli, associazione “il quartiere Ponticelli”, Gruppo Archeologico Napoletano ed altre organizzazioni del territorio e non solo.

Il Distretto Rotary 2100 (che include Campania, Calabria e Lagonegro), nella persona del Governatore Ing. Salvatore Iovieno, lancia quest’anno le “Giornate Rotariane per i Beni Culturali”. Il Rotary Club Napoli Est, presieduto dal dottor Aurelio Fedele, con il Rotary Community Corp Napoli Est, guidato dal dottor Luca Borriello, e il Rotaract Club Napoli Est, rappresentato dall’arch. Corrado Castagnaro, inaugurano il nutrito programma di maggio e giugno alla villa romana di Ponticelli.

Il sito archeologico si trova a ridosso del cosiddetto Lotto O di Ponticelli, in una delle aree più degradate della periferia napoletana. Da cinque anni ad oggi, il Rotary Club Napoli Est, poi insieme al Rotary Community Corp Napoli Est che gestisce il sito per conto della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli, ha individuato il sito come contesto ideale per rivolgere la propria attenzione verso gli abitanti locali e promuovere azioni di sviluppo, per rigenerare comunità e territorio anche attraverso incentivi di conoscenza e cultura. Si ringrazia fortemente Vivai Antonio Marrone per l’azione di pulizia del verde.

Il programma della giornata prevede: l’apertura al pubblico dalle 9.30 alle 13,30. La mattinata sarà interamente dedicata alla villa quale bene culturale, nel quadro del più vasto programma che l’istituzione Rotary Club quest’anno ha tematizzato, con la ricca partecipazione dei soci ed una serie di attività qui di seguito esposte.

Passaggio e visita dei ciclisti della Cycling Magna Graecia International Fellowship in transito verso la Crypta Neapolitana di Mergellina, altro sito aperto per l’occasione; la visite guidate a cura degli studenti dell’Istituto Comprensivo “Porchiano Bordiga”di Ponticelli e consegna della “Guida della Villa”, prodotta dallo stesso Istituto a sintesi dell’impegno scolastico profuso verso il sito attraverso diversi progetti e mappa del sito stesso per un orientamento basilare nell’area archeologica. “Tableau vivant in Villa romana”, a cura di Action Aid, farà in modo che gli alunni della Porchiano Bordiga, insieme ai tutor di “Action Aid”, guideranno gli ospiti drammatizzando le presentazioni, impostando scene tipiche e con i costumi del tempo dei Romani.

Sarà inaugurata l’aiuola polifunzionale che, grazie all’articolato disegno, accoglie un’ampia seduta, al fine di migliorare la qualità degli spazi di accoglienza all’interno della villa attraverso l’implementazione di essenze arboree ed erbacee. Nell’attesa di essere completato il processo di piantumazione l’elemento verrà utilizzato, dai più piccoli, come scavo didattico per simulare le operazioni di ritrovamento dei reperti archeologici. Il progetto, presentato dal Rotaract Club Napoli Est, è supportato dal Rotary Club Napoli Est e Rotary Community Corp Napoli Est.

“Ponticelli antica”, è invece la mostra fotografica a cura di “Il Quartiere Ponticelli”. L’associazione culturale “Il Quartiere Ponticelli” – Centro di studi storico-sociali e di attività culturali, finalizzata da circa 40 anni alla valorizzazione del territorio di Ponticelli, allestirà una mostra temporanea di fotografie, cartoline e altre stampe, rievocative della memoria del territorio. Infine, “Il gusto dell’antico. Saperi e sapori per tutti”: per l’occasione sarà presente il giovane chef locale Enrico Cortese, che preparerà e servirà al pubblico pietanze e bevande all’antica, come focacce al miele, all’olio e con la colatura, vino aromatizzato e frutta.


mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento