Boscoreale, l’appuntamento di maggio con il Mercato della Terra di Slow Food

Ritorna il consueto evento mensile con il Mercato della Terra promosso da Slow Food e dal Comune di Boscoreale





BOSCOREALE. Domenica 5 maggio 2019 dalle ore 9 alle ore 13 a piazza Vargas, ritorna il consueto appuntamento mensile con il Mercato della Terra promosso dalla Condotta vesuviana dello Slow Food e dal Comune di Boscoreale. Ancora per pochi giorni, al Mercato saranno presenti i Piselli Centogiorni del Vesuvio, nuovissimo presidio Slow Food; gli ultimi carciofi, le prime zucchine, ortaggi, frutta, rigorosamente di stagione; formaggi, uova, pani artigianali, confetture e verdure sottolio, olio, vino, mieli, tutto direttamente venduto da chi produce, senza alcuna intermediazione. Il Laboratorio del gusto alle ore 12 sarà dedicato alla tecnica di produzione del miele, e ai presenti saranno proposti in assaggio i mieli che si possono acquistare anche presso i produttori presenti al Mercato.

L’appuntamento di domenica è dedicato anche alle rose, antiche e bellissime, che potranno essere visitate presso il roseto di Villa Silvana, a pochi metri da piazza Vargas, dove ogni domenica di maggio saranno proposte le “Domeniche delle Rose”. Nell’occasione vi sarà la possibilità di conoscere la tecnica di creazione di profumi, saponi e marmellate dalla Rosa antica di Pompei che è stata ricreata e valorizzata attraverso una collaborazione tra l’associazione “Rosa Antica di Pompei”, il Parco archeologico di Pompei e la facoltà di agraria della Federico II. Proprio a fine maggio si terrà la vendemmia delle rose per produrre dei prodotti che stanno riscuotendo un interesse nazionale e internazionale.

Frattanto, dopo il grande successo del mese scorso, continua la collaborazione con la Pro Loco Villa Regina che presenterà un’altra importante storia artigianale legata al territorio vesuviano con l’esposizione di botti e di antichi strumenti del bottaio e imprenditore Michele Epistolato.

Quest’ultimo, titolare dell’azienda “la Tonnellerie”, con sede a Boscotrecase, custodisce e tramanda una tradizione familiare antichissima: la costruzione e il restauro di botti di grandezza e forgia diversa che sono nelle cantine di tutto il mondo, e che hanno fatto conoscere la maestria degli artigiani vesuviani. Il bottaio è un antico mestiere che si è trasformato in arte, e domenica dalle 10 nel gazebo delle Pro Loco di Boscoreale e Boscotrecase, dei giovani illustreranno gli strumenti antichi con cui si costruivano le botti spiegandone le fase di lavorazione e cercheranno di far rivivere la magia di un mestiere antico.

Vi sarà anche una mostra d’arte del maestro di pittura Giuseppe Sorrentino con esposizione presso la sede della Pro Loco “Villa Regina” in via Vargas e presso il caffè-express. In accordo con Eav, i viaggiatori che domenica si recheranno in treno al Mercato della Terra usando la comoda fermata di Boscoreale della Circumvesuviana che sorge a cento metri da piazza Vargas, mostrando il biglietto fruiranno dello sconto del 10% sulla spesa di tutti i prodotti. In questi giorni, intanto, in tutte le stazioni della Circumvesuviana si sta proiettando il video promozionale del Mercato.



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento