Il Napoli torna al successo: Milik e la doppietta di Koulibaly assicurano la vittoria (3-1) sul Chievo

Gara praticamente a senso unico con gli azzurri sempre proiettati alla ricerca del gol e Chievo quasi mai pericoloso

VERONA. Il Napoli torna a vincere superando il Chievo Verona per 3-1 e condannando i gialloblu alla retrocessione matematica. Gara praticamente a senso unico con gli azzurri sempre proiettati alla ricerca del gol e Chievo quasi mai pericoloso, che nel finale però riesce a trovare il gol della bandiera con Cesar. Ma il gol di Milik e la doppietta di Koulibaly regalano il successo ai partenopei.

Al 6’ Insigne serve Mertens che fa sponda per l’accorrente Zielinski, il cui tiro di prima finisce alto sulla traversa. Ma è al 16’ che il punteggio cambia: il corner battuto da Mertens è un appuntamento per la testa di Koulibaly, che arriva puntuale per insaccare il gol dell’1-0. Al 24’ il Napoli sfiora il raddoppio con Chiriches che di testa non riesce a indirizzare verso la porta una pennellata perfetta di Insigne.

Due minuti dopo, invece, è Milik che nell’area piccola scheggia la traversa con un gran colpo di testa. In questa fase il Napoli amministra agevolmente il pallone e ha la gara completamente sotto controllo. Al 40’ ci prova Insigne ma il tiro a giro è deviato in angolo da un difensore. Quattro minuti dopo Fabian Ruiz lascia partire un gran sinistro dal limite dell’area che si perde poco lontano dalla porta difesa da Sorrentino. È l’ultima azione del primo tempo.

Nella ripresa tornano in campo gli stessi ventidue protagonisti. Anche in questa frazione il copione sembra essere lo stesso del primo tempo, con il Napoli riversato in attacco e la difficoltà del Chievo a imbastire la manovra. Al 52’ un passaggio attraverso l’area trova Mertens che cerca il gol sotto la traversa, ma il tiro si perde oltre la traversa. Al 61’ buona combinazione Insigne-Milik che porta il polacco al tiro, ma la mira non è precisa e l’occasione sfuma.

È il prologo al raddoppio, che arriva al 64’ proprio con Milik: il potente tiro dal limite dell’area si insacca nell’angolino alla sinistra di Sorrentino per il 2-0. Tra il 70’ e il 71’ ci provano anche Callejon (tiro di un soffio fuori) e Zielinski (alto sulla traversa). Al 78’ Younes, subentrato poco prima a Ruiz, semina il panico nella difesa del Chievo, poi lascia lo spazio a Callejon il cui tiro però termina fuori. Poco dopo (81’) c’è spazio anche per il 3-0 degli azzurri e soprattutto per la prima doppietta di Koulibaly: Younes di testa allunga per il senegalese che si trova al posto giusto e batte Sorrentino per la terza volta.

All’86’ un gran tiro di Mertens dalla distanza impegna ancora l’estremo difensore dei gialloblu. Nel finale, però, c’è spazio anche per il gol della bandiera del Chievo: al 90’ Cesar indirizza in rete un tiro dalla bandierina, approfittando di una distrazione della difesa del Napoli. È l’ultimo sussulto della gara al Bentegodi, ora gli azzurri possono preparare la gara di ritorno di Europa League contro l’Arsenal. (Foto: Ssc Napoli Facebook).

CHIEVO-NAPOLI 1-3 (0-1)

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino, Depaoli, Cesar, Andreolli, Barba, Hetemaj, Dioussè, Giaccherini, Vignato (67’ Leris), Meggiorini (73’ Grubac), Stepinski (80’ Kiyine). A disposizione: Semper, Karamoko, Tomovic, Frey, Ndrecka, Piazon, Rigoni, Pucciarelli,  Pellissier. All. Di Carlo.
NAPOLI (4-4-2): Ospina, Hysaj, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam, Callejon (81’ Verdi), Ruiz (73’ Younes), Zielinski, Insigne (66’ Allan), Mertens, Milik. A disposizione: Meret, Karnezis, Gaetano, Luperto, Mario Rui, Malcuit, Maksimovic, Ounas. All. Ancelotti.
RETI: 16’ Koulibaly (N); 64’ Milik (N); 81’ Koulibaly (N), 90’ Cesar (C).
ANGOLI: 3-7
AMMONITI: Nessuno
ARBITRO: La Penna.



mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento