Il Cardinale Sepe cittadino onorario di Trecase

L’arcivescovo metropolita di Napoli ha inoltre parecipato al taglio del nastro della scuola elementare di via D’Angiò

TRECASE. Sua Eminenza il Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo metropolita di Napoli, è  cittadino onorario di Trecase. La cerimonia ufficiale si è svolta nel Cinema Teatro “Corelli” lo scorso 12 aprile 2019 alla presenza delle massime autorità del territorio. In precedenza il Cardinale ha parecipato al taglio del nastro della scuola elementare di via D’Angiò, che è stata riconsegnata agli studenti dopo i lavori di adeguamento sismico. A fine marzo il Consiglio Comunale di Trecase ha approvato all’unanimità la proposta di conferimento formulata dal sindaco Raffaele De Luca.

È la prima volta che accade nella storia del piccolo centro alle pendici del Vesuvio che ha raggiunto l’autonomia amministrativa nel 1980. La massima onorificenza comunale è stata conferita con la seguente motivazione: «In segno di gratitudine per la paterna sollecitudine dimostrata nei confronti della comunità civica di Trecase in occasione della chiusura del plesso scolastico di via Vesuvio. Senza l’intervento di Sua Eminenza la popolazione scolastica di Trecase sarebbe stata costretta a massacranti doppi turni con gravi ripercussioni nell’apprendimento e nella vita di relazione».

«La disponibilità prestata in occasione dell’ultima emergenza – si legge ancora nelle motiviazioni dell’onoreficenza civica – ha ulteriormente consolidato un rapporto di devozione filiale che si è manifestato, fin dall’inizio del mandato episcopale, ed ha raggiunto il suo culmine con l’erezione in santuario diocesano della Parrocchia Santa Maria delle Grazie e San Gennaro. Tale decisione – sollecitata dalla Fede della popolazione – ha avuto un ruolo notevole dal punto di vista dello sviluppo del territorio, poiché Trecase è diventata anche meta di turismo religioso. Il Cardinale ha così dimostrato di  avere a cuore non solo la salute delle anime ma anche il benessere della comunità».



mm

Marco Pirollo

Giornalista, nel 2010 fonda e tuttora dirige “Made in Pompei”, rivista free-press mensile di promozione territoriale.

Lascia un commento