Pompei, la Quaresima è social con God Morning

Quest’anno God morning sbarca su Instagram e ha scelto di soffermarsi su tre giorni: mercoledì, venerdì e domenica.

POMPEI. Il 6 marzo 2019, Mercoledì delle Ceneri, torna, con l’inizio della Quaresima, “God morning – Un buongiorno da Dio”, l’iniziativa del Servizio per la Pastorale Giovanile della Prelatura di Pompei, per diffondere il Vangelo sui social. Tante le novità per questa edizione. La prima riguarda la piattaforma social sulla quale sarà inviato il versetto del Vangelo ed il commento. God morning, infatti, nasce per far incontrare i giovani e la Parola di Dio attraverso i social media e,attualmente, quello più abitato dalle nuove generazioni è Instagram, il social delle foto e delle stories. Il canale Telegram, utilizzato per le scorse edizioni e che ha registrato migliaia di iscritti, rimarrà comunque attivo e costantemente aggiornato, come anche il profilo Twitter e la pagina Facebook.

Altra novità, poi, è la scelta dei giorni. Quest’anno God morning ha scelto di soffermarsi su mercoledì, venerdì e domenica. Gli spunti di riflessione sul Vangelo del mercoledì e del venerdì arriveranno su Instagram attraverso una storia, mentre, la domenica, ci sarà un video-commento della durata di un minuto. Il testo completo del Vangelo e della meditazione del giorno saranno pubblicati sul sito www.gmpompei.it. A commentare il Vangelo del 6 marzo sarà Riccardo Insero, presidente nazionale della Gioventù Francescana.

Saranno, poi, tanti gli amici che regaleranno il loro commento o il loro video per aiutare i credenti ad arrivare alla Pasqua preparati. Come fra Pietro Isacco, rettore del Santuario di San Francesco e Sant’Antonio di Cava de’ Tirreni; don Michele Falabretti, responsabile del Servizio per la Pastorale Giovanile della Conferenza Episcopale Italiana; la giornalista Antonella Ventre, volto noto di Tv2000. Anche la Diocesi di Nola, come sempre, affiancherà Pompei in questo progetto.

«Lo scopo dell’iniziativa – ha detto don Ivan Licinio, responsabile della Pastorale Giovanile di Pompei – è invitare i giovani a conoscere Gesù, essere suoi testimoni nonostante le distrazioni che cercano di allontanarci da Lui. Dunque, ognuno di noi, prenda i “consigli” offerti da Dio e provi a lasciarsi guidare da Lui nelle scelte, nei dubbi, nelle relazioni, nei gesti e negli atteggiamenti». Intanto, con l’inizio della Quaresima, partiranno anche le iniziative del Santuario in preparazione della Pasqua. Tra le altre, ogni venerdì, dopo la Messa delle 19, si rinnoverà la pia pratica della Via Crucis in Basilica.

mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento