Sfortuna Napoli: contro il bunker granata è solo 0-0

Serata davvero stregata per gli azzurri che sprecano almeno 7-8 palle-gol: due pali e un super Sirigu fermano il Napoli

NAPOLI. Un Napoli sprecone non va oltre lo 0-0 casalingo contro il Torino dell’ex Mazzarri. Una serata davvero stregata per gli azzurri che sprecano almeno 7-8 palle-gol, colpiscono due legni e trovano sulla loro strada un super Sirigu. I numeri la dicono tutta: 20 tiri totali, di cui 10 nello specchio della porta (oltre a 15 calci d’angolo) non sono bastati al Napoli per portare a casa i tre punti da una partita dominata dall’inizio alla fine.

Sin dalle prime battute si intuisce quale sarà la trama della gara. Il primo tiro è di Allan al 3’ ma la mira è imprecisa. All’8 gli azzurri si rendono ancora pericolosi grazie ad una giocata di Insigne per Callejon che “taglia” bene in area, ma Moretti fa in tempo a mettere in corner. In questa fase Napoli ha in mano le redini del gioco. All’11 Milik non riesce a deviare verso la porta un buon pallone: il tocco è “sporco” e si perde alla sinistra di Sirigu. Due minuti dopo ancora il polacco arriva con leggero ritardo all’appuntamento con il gol e per un soffio non riesce a deviare un ottimo traversone di Zielinski.

Il Napoli insiste e crea occasioni. Al 18’ il tiro dalla distanza di Insigne finisce di poco altro, mentre al 19’ il solito Milik calcia debole un buon suggerimento di Zielinski e Sirigu può bloccare a terra. Due minuti dopo la più ghiotta occasione di questa prima parte di gara. Insigne viene servito in area, stoppa il pallone alla grande e con un rasoterra calcia verso la porta del Torino, ma ancora Sirigu gli nega la gioia del gol. È solo angolo per gli azzurri. Sei minuti dopo sono gli stessi due protagonisti a infiammare il San Paolo: Lorenzinho scocca un tiro dalla destra che il portiere respinge con i pugni si rifugia in angolo.

Minuto 31: un cross teso di Ruiz è un invito a nozze per Milik che in scivolata non ci arriva per un millimetro. Al 44’ però è il Torino che si rende pericoloso per la prima volta nella gara: sugli sviluppi di un corner il tiro di Rincon è insidioso ma trova Koulibaly a dire “no”. Sul capovolgimento di fronte è Ruiz che va vicino al gol con un’azione in area, ma il suo tiro è deviato sul fondo da un difensore. Per il primo tempo è tutto, il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi.

Nella ripresa il tema tattico della gara non cambia e si vede. Minuto 47: Ruiz ci prova dal limite senza fortuna. Al 52’ azzurri vicinissimi al gol: è ancora lo spagnolo che si rende pericoloso con un tiro insidioso ma la provvidenziale deviazione di Sirigu spedisce la palla prima sul palo e poi in angolo. Al 68’ una nuova occasione per Milik che però da buona posizione calcia alto. Il Napoli è padrone del campo ma non riesce a passare. Ancelotti gioca la doppia carta delle sostituzioni per offrire forze fresche alla squadra: fuori Callejon e Ruiz, per Mertens e Verdi.

Azzurri a trazione anteriore, alla ricerca della rete. Al 73’ il tiro al volo a colpo sicuro di Lorenzinho finisce incredibilmente contro il palo. Break dei granata al 77’ che si rendono pericolosi con Parigini da poco subentrato ad Ansaldi, ma il suo tiro si perde alto oltre la traversa. All’84’ Napoli ancora vicino al gol con Mertens che però non riesce a girare verso la porta un pallone proveniente dalla bandierina. All’86’ è Belotti però a spaventare gli azzurri: il Napoli perde la palla su una ripartenza, l’attaccante può arrivare al tiro ma Ospina si fa trovare pronto e mette in angolo.

Al 90’ anche Mertens si rende pericoloso su un calcio di punizione dal limite che il solito Sirigu mette in angolo. Nel finale ancora il Toro pericoloso con Izzo che ci prova di testa, ma non trova la porta. L’ultima azione è ancora degli azzurri che con Mertens provano a sbloccare la gara: ma niente da fare, è una partita davvero stregata per il Napoli. È l’ultima azione del match. Fabbri porta il fischietto alla bocca e decreta lo 0-0 tra Napoli e Torino. Un risultato che sta stretto agli azzurri che davanti alla loro strada hanno trovato la sfortuna di due pali e un grande Sirigu pronto a dire no a tutte le occasioni create dagli uomini di Ancelotti.

NAPOLI-TORINO 0-0

NAPOLI (4-4-2): Ospina, Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj, Callejon (69’ Mertens), Allan, Fabian (69’ Verdi), Zielinski, Insigne, Milik. A disposizione: Meret, Karnezis, Ghoulam, Luperto, Chiriches, Diawara. All. Ancelotti.
TORINO (3-5-1-1): Sirigu, Izzo, Nkoulou, Moretti, De Silvestri, Lukic, Rincon (54’ Meite), Ansaldi (77’ Parigini), Aina, Berenguer (63’ Baselli), Belotti. A disposizione: Ichazo, Rosati, Zaza, Falque, Damascan, Bremer, Ferigra. All. Mazzarri.
Ammoniti: Insigne, Koulibaly, Allan, Hysaj, Malcuit (N); Rincon, Moretti, Aina (T).
Angoli: 12-3
Arbitro: Fabbri M.

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Rispondi