Rinasce il Bellucci: lo stadio pronto in primavera

Può ormai dirsi concluso il restyling dell’impianto: lo storico campo di via Lepanto dovrebbe riaprire i battenti a breve

POMPEI. Può ormai dirsi concluso il restyling dello stadio comunale Vittorio Bellucci. Salvo imprevedibili intoppi burocratici, lo storico campo di via Lepanto dovrebbe riaprire i battenti in primavera, per la gioia di tutti gli appassionati di sport a Pompei. Termina così con un lieto fine la lunga epopea che ha visto i cittadini aspettare per anni la riqualificazione dell’impianto, un obiettivo fondamentale per la giunta comunale in carica sia per onorare un pezzo di storia della città mariana, che per ridare ai giovani uno spazio pubblico in cui crescere grazie ai valori dello sport, dell’aggregazione e della sana competizione. Su proposta del vicesindaco Carmine Massaro, che detiene la delega allo Sport, sono già state fissate le tariffe per la riapertura dello stadio. L’obiettivo è coprire circa il 67% della spesa annuale con le entrate derivanti dall’affitto del campo per sedute di allenamento e partite ufficiali. Queste le decisioni prese dalla squadra di governo: allenarsi al Bellucci costerà 50 euro all’ora, 60 per gli allenamenti notturni; da qui le tariffe per le singole sedute da un’ora e mezza fissate a 75 e 90 euro rispettivamente per gli allenamenti diurni e notturni. Per affittare lo stadio per le partite, invece, bisognerà pagare 120 euro, 144 se di notte. Soldi che dovrebbero servire a garantire alla comunità un campo sportivo aperto, adeguato ed efficiente, la casa di cui atleti e tifosi dovrebbero sempre poter godere.


mm

Valentina Comiato

Ha 24 anni, è laureata in lingue ma con un innato amore per la penna. Si divide tra università, associazionismo e scrittura. Crede nelle parole e nella partecipazione attiva. Per "Made in Pompei" scrive di piccole realtà, grandi talenti e bei progetti.

Lascia un commento