Stadio Hcca24: reti inviolate tra Napoli e Fiorentina

Tante occasioni create dagli azzurri che però non vanno al di là del pareggio (0-0) con i viola all’Artemio Franchi di Firenze 

POMPEI. Anche oggi tanti appassionati di calcio e soprattutto del Napoli sono allo “Stadio Hcca24” per seguire in diretta la partita degli azzurri nel noto lounge bar di Pompei. Questo pomeriggio il Napoli è impegnato all’Artemio Franchi di Firenze nell’insidiosa sfida contro la Fiorentina di Pioli, nell’incontro valido per la 23esima giornata di Serie A. Nei primi minuti le squadre si studiano, ma il Napoli dopo soli tre minuti perde Mario Rui per un infortunio muscolare: al suo posto entra Ghoulam. Al 6’ però gli azzurri hanno già la prima occasione per passare in vantaggio, ma Insigne da due passi non inquadra la porta, dopo aver raccolto una respinta del portiere su tiro di Zielinski.

Il Napoli continua a spingere. All’11 è Mertens che si inserisce in area e calcia di prima intenzione ma trova l’ottima risposta di Lafont. Due minuti dopo il fraseggio nello stretto Ruiz-Insigne con Lorenzinho che prova il suo piatto forte, ma il tiro a giro finisce lontano dalla porta viola. I padroni di casa faticano a impostare la manovra, mentre gli azzurri fanno girare bene la palla alla ricerca del varco giusto. Al 18’ un break della Fiorentina, che con Chiesa imbeccato da Gerson prova il tiro, ma viene murato da Hysaj. Al 22′ ancora una buona occasione per i ragazzi di Ancelotti: Mertens sfila sulla fascia sinistra e crossa sul secondo palo per Callejon che da posizione defilata non trova lo specchio della porta. I tifosi del Napoli allo “Stadio Hcca24” erano già pronti ad esultare.

Dal 24’ i viola provano ad arginare il predominio azzurro e vanno vicini al gol in un paio di occasioni. Meret è prima chiamato a respingere con i pugni una punizione di Biraghi. Tre minuti dopo ci prova Veretout con un tiro al volo dai 25 metri ma la mira è imprecisa. Al 28’ la vera occasione da gol per la Fiorentina. Chiesa, dopo un dribbling a fondo campo sulla sinistra, serve l’accorrente Veretout che controlla in area e calcia centralmente: Meret ribatte e sulla ribattuta Dabo calcia malamente alto. Brivido sulla schiena per i tifosi azzurri allo “Stadio Hcca24”.

Al 31’ è ancora Chiesa che ci prova dalla distanza, ma il tiro finisce alto. Al 36′ il Napoli si fa nuovamente pericoloso. Insigne pesca in area di rigore Zielinski che fa la sponda di testa per l’accorrente Mertens. Il belga, ben posizionato al limite dell’area piccola, calcia a botta sicura ma Lafont compie un vero miracolo. È l’ultima emozione del primo tempo e al fischio dell’arbitro anche i tifosi dello “Stadio Hcca24” con un applauso sottolineano la buona prova del Napoli.

Nella ripresa tornano in campo le stesse squadre. Gli azzurri, come già nel primo tempo, partono bene. Al 47’ Insigne prova a sorprendere Lafont con un tiro dalla distanza: il pallone finisce sul fondo, ma non di molto. È il 53’ quando Zielinski si libera in area e conclude verso l’angolino basso di destra. Ma ancora una volta Lafont con un grandissimo intervento dice no agli azzurri e salva in angolo. Al 62’ Ancelotti inserisce Milik per Mertens per dare più profondità all’attacco azzurro. Due minuti dopo, però, sono i viola a farsi pericolosi con Chiesa che sciupa una grande occasione: trova lo spazio per lanciarsi su una palla vagante al limite dell’area, ma spara il pallone in tribuna. Un sospiro di sollievo per i tifosi dello “Stadio Hcca24”.

Ma è solo il Napoli a dare l’impressione di poter sbloccare il risultato. Al 71’ Fabian Ruiz calcia di prima da media distanza, ma manca la precisione e il pallone esce largo sulla sinistra. Sei minuti dopo Ancelotti lancia nella mischia anche Verdi e richiama in panchina Insigne. Pioli risponde inserendo Simeone (81’) al posto dell’infortunato Mirallas. I minuti scorrono velocemente e gli ultimi sussulti di una bella gara li regala sempre il Napoli. Al 93’ Callejon imbecca Milik che calcia prontamente in porta, ma il suo tiro dall’interno dell’area però termina sull’esterno della rete dando solo l’illusione del gol nei tifosi azzurri. È l’ultima occasione per strappare i tre punti al Franchi: Calvarese porta il fischietto alla bocca e decreta la fine delle ostilità.

Finisce a reti inviolate a Firenze una gara che il Napoli ha dominato per lunghi tratti. Applaudono i tifosi azzurri riuniti al lounge bar Hcca24 di Pompei per la buona prova del Napoli che però sottoporta non ha avuto la lucidità necessaria, oltre ai grandi interventi del portiere viola. Ma giovedì si torna già in campo per l’Europa League: il Napoli affronterà lo Zurigo in una gara molto importante per la stagione.

FIORENTINA-NAPOLI 0-0

FIORENTINA. Lafont, Biraghi, Pezzella, Ceccherini, Hancko (57’ Vitor Hugo), Dabo, Edimilson (68’ Mirallas, 81’ Simeone), Veretout, Chiesa, Simeone, Muriel. A disposizione: Norgaard, Antzoulas, Brancolini, Graiciar, Pjaca, Terracciano. All. Pioli

NAPOLI. Meret, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui (4’ Ghoulam), Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski, Insigne (77’ Verdi), Mertens (62’ Milik). A disposizione: Diawara, Karnezis, Ospina, Chiriches, Luperto, Ounas, Malcuit. All. Ancelotti

Angoli: 5-5
Ammoniti: Dabo, Veretout (F), Callejon, Zielinski, Gholuam, Maksimovic (N)
Arbitro: Calvarese


mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*