Una Vita a Metà, il libro tratto da una storia vera

Scritto da Rosanna Sannino, narra le vicende della sua famiglia, a partire dall’emigrazione del nonno Giuseppe negli Usa

POMPEI. La Sala Marianna De Fusco, 15 dicembre 2018 alle ore 10.00, presenta Una Vita a Metà, storia vera d’immigrazione di una famiglia italiana scritta da Rosanna Sannino. Il romanzo Una vita a metà, scritto dalla prof.ssa Rosanna Sannino ed edito da Graus Edizioni, narra le vicende della famiglia dell’autrice, a partire dalla scelta del nonno Giuseppe di emigrare negli Stati Uniti all’inizio del ‘900. L’evento – che gode del patrocinio del Comune di Pompei – vedrà la partecipazione del critico letterario Luigi Lamberti, che parlerà del libro con l’autrice.

La storia della famiglia Sannino – narrata in Una vita a metà – prende avvio quando Giuseppe Sannino, conosciuto da tutti come “Peppino”, decide di imbarcarsi a soli sedici anni su una nave diretta a New York in seguito a una sconvolgente rivelazione sulle sue origini. Quando il suo cammino si incrocia con quello di Rosina La Manna, sorella del caro amico Michele, la sua vita prenderà una piega destinata a plasmare il futuro di generazioni.

Parte così una saga intergenerazionale che vede come grandi protagonisti Peppino e suo figlio Italo, intorno ai quali si snodano le storie personali di una moltitudine di personaggi e gli eventi storici di un intero secolo. Rosanna Sannino racconta una storia dal sapore antico, resa ancora più intensa e affascinante dal legame personale con le vicende narrate. Una storia vera che colpisce per l’impatto di ogni singolo personaggio sul lettore, di quelle “vite a metà” che valgono la pena di essere ricordate.

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Rispondi