L’estate di eventi a Pompei entra nel vivo con l’imperdibile concerto in piazza di Andrea Sannino

Il talentuoso artista partenopeo si esibirà nella città degli Scavi e del Santuario in una serata dedicata alle melodie del cuore

POMPEI. L’estate in città di Pompei entra nel vivo con il concerto di Andrea Sannino, in programma domenica 5 agosto 2018, a partire dalle ore 21.00, in piazza Bartolo Longo. Il talentuoso artista partenopeo, originario di Ercolano, si esibirà nella città degli Scavi e del Santuario in una serata interamente dedicata alle melodie del sentimento, ideale per chi ama sognare. Perché, come dice lo stesso cantautore nella sua biografia: «Chi crede nei sogni è solo a metà del percorso; all’altra metà ci arriva chi crede nell’impossibile. Viva i sogni!».

L’artista proporrà alcuni dei suoi brani più famosi, tra cui non mancherà il suo fortunatissimo singolo “Abbracciame” che l’ha fatto conoscere al grande pubblico, affascinato dalla sua voce suadente e coinvolgente. Pubblicato nel 2015, infatti, ancora nel luglio 2017 “Abbracciame” era nel podio della speciale classifica Spotify “Sound of Naples”, una Top 100 della musica più ascoltata in città e raggiunge più di 2 milioni totali di visualizzazioni web. Una vera e propria consacrazione per Sannino, che a soli 34 anni ha già fatto molta strada nel mondo della musica, a partire dagli esordi scanditi dai duetti con l’indimenticato Lucio Dalla.

Anche se il successo è arrivato già con la sua grande passione per il teatro e per il musical. Da giugno 2010 a maggio 2011, il maestro Claudio Mattone, lo sceglie come protagonista della nuova edizione, dell’importantissimo musical “C’era una volta Scugnizzi”scritto da Mattone ed Enrico Vaime, interpretando il ruolo del prete coraggio Don Saverio, sotto la regia di Claudio Mattone, e le coreografie di Gino Landi. Il musical va in scena in tutta Italia con più di 100 repliche, dall’Augusteo di Napoli, al teatro Sistina di Roma, fino al Rossetti di Trieste.

Così l’artista ricorda quell’esperienza nella sua biografia ufficiale: «Vi voglio raccontare quel giorno del Giugno 2010 che decido di presentarmi ai provini di “C’era una volta…Scugnizzi”. Mi dicevo: “Sarà un provino come tanti, vuoi vedere che prenderanno proprio me?”. Si, presero proprio me. Il grande maestro Claudio Mattone decise di affidare a me i panni di “Don Saverio” nel musical dei record, ed io non riuscivo ancora a credere ai miei occhi. Il sogno di sempre era proprio lì ad un passo da me. “Ci pensi Andrea?” mi dicevo, “lo spettacolo che in assoluto amavi di più, ami di più, ora scriverà una pagina nuova e a scriverla sarai proprio tu!”».

E aggiunge ancora: «Tutto sembrava impossibile, irrealizzabile, ed ancora oggi stento a crederci, ma tutto ciò è accaduto davvero. Il musical emozionò molte città italiane e teatri illustri accolsero questa carovana di sognatori, quali eravamo noi. L’”Augusteo” di Napoli, il “Sistina” di Roma, il “Verdi” di Salerno, il “Rossetti” di Trieste e tanti altri ancora. La magia avvolse chiunque e ovunque si respirò “il vento scugnizzo” proveniente da Napoli! Conclusasi magnificamente l’esperienza “scugnizza”, a Febbraio 2013 svesto i panni di “Don Saverio” per indossare, quelli di “Ciciniello” in “Quartieri Spagnoli”».

«Il teatro – conclude Andrea Sannino – è l’amante ideale più fedele che ci possa essere ma l’amore più grande rimane, per me, sempre e indiscutibilmente la musica. Questa parola, che per tanti è semplicemente un qualcosa che si ascolta, è, per me, un piacere che si vive, un amore che si sente, una vita di sacrifici e di immense gioie. Nemmeno per un momento, durante il mio tortuoso cammino, ho smarrito la voglia di lottare, di mettermi in gioco, di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo e di importante. La voglia di imparare ogni giorno qualcosa di me». Ora non resta che venirlo ad ascoltare a Pompei.


mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*