Farà tappa anche al Santuario di Pompei la Marcia francescana dei giovani in cammino verso Assisi

Il 2 agosto vivranno nella città umbra la Festa del Perdono, un giorno solenne, voluto e istituito da San Francesco nel 1216

POMPEI. Farà tappa al Santuario di Pompei la Marcia francescana dei giovani della provincia di Salerno, della Basilicata e della Calabria, in cammino verso la Basilica di Santa Maria degli Angeli ad Assisi, dove il 2 agosto vivranno la Festa del Perdono, un giorno solenne, voluto e istituito da San Francesco nel 1216. In quell’anno, Papa Onorio III concesse al Patrono d’Italia l’indulgenza plenaria per chiunque si comunichi, si confessi e preghi per il Santo Padre dal mezzogiorno del 1° agosto alla mezzanotte del giorno successivo.

Tale indulgenza si ottiene visitando la Porziuncola d’Assisi o qualsiasi parrocchia e chiesa francescana. Lunedì 30 luglio 2018, i giovani si ritroveranno nella Basilica della Beata Vergine del Santo Rosario di Pompei per pregare davanti al trono della Madonna. Partiti da Amalfi lo scorso 25 luglio, hanno attraversato i comuni di Scala, Tramonti, Sant’Egidio del Montalbino e, dopo Pompei, raggiungeranno Sarno. Il 31 luglio proseguiranno poi verso il Santuario della Verna, dove prepareranno l’arrivo nella città del Poverello con un ritiro spirituale e la celebrazione delle Penitenziale.

Ad Assisi ritroveranno migliaia di giovani di tutta Italia e d’Europa, che seguendo percorsi diversi, sempre a piedi, giungeranno nella Basilica, centro mondiale di spiritualità e pace. La Marcia, organizzata dai Frati Minori d’Italia e giunta alla trentottesima edizione, ha come tema “Con un nome nuovo”. Il cammino diventa così occasione di riflessione per una rinascita interiore. Quel “seme buono” deve essere poi impiantato nella vita di tutti giorni, come segno di speranza per il mondo.


mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*