L’associazione Il Miglio Santo tira le somme del primo anno di turismo religioso a Pagani

Il “Liguorino” è il primo souvenir di Pagani, realizzato nell’ambito del progetto economico-sociale e turistico dell’ente

PAGANI. L’associazione “Il Miglio Santo” compie un anno di attività e lo fa rinnovando la sua consacrazione alla Madonna del Carmelo nella Chiesa del Carmine a Pagani: in questa speciale sede dà il benvenuto ai suoi nuovi, numerosi, soci che ricevono tessera, scapolare e statuto. Molti sono stati gli impegni e i successi che hanno visto partecipe questa nuova associazione per la promozione di un progetto economico-sociale del turismo religioso a Pagani. Tra questi: la creazione e il lancio del Liguorino di S. Alfonso, il primo souvenir di Pagani, realizzato anche questo con la collaborazione del Consorzio “Impresa Libera” di Pagani; la creazione e la gestione dei corsi per Volontari Story Teller.

Inoltre l’associazione ha promosso con i volontari percorsi guidati ai turisti e alle autorità  che sono venuti a Pagani; ha partecipato alle giornate Fai e ha curato un notevole percorso culturale attraverso il suo presidente, Aniello Ascolese, che è stato chiamato da più parti (a Salerno, Napoli,  Giugliano, Nola,  Angri, San Marzano, ecc.) a relazionare su questa innovativa idea, per parlare e documentare le bellezze di Pagani e ad invitare a visitarle di persona. Si apre quindi un nuovo scenario, che nel prossimo futuro associativo vedrà coinvolte sia le scuole locali che quelle presenti nell’ambito di 10 km da Pagani nel nuovo pacchetto turistico che si chiamerà “Incantevole Pagani”, organizzato con Biga Travel e che porterà a Pagani tante scuole e ragazzi che oltre a vedere le bellezze del percorso del Miglio Santo, si ristoreranno a Pagani e faranno anche laboratori scolastici aziendali con le aziende paganesi, per rilanciare non solo il turismo ma principalmente  l’economia cittadina.

Il presidente Ascolese, nell’ambito del tesseramento, ha illustrato alcuni nuovi progetti che andranno presto a realizzarsi come: la creazione di un percorso di alta formazione per il turismo religioso locale, che vedrà coinvolti molti enti anche universitari; la realizzazione di nuovi percorsi turistici con pullman gran turismo, come: l’itinerario delle “7 Madonne, 7 Sorelle” di cui fa parte la “Madonna delle galline”; la realizzazione di un itinerario storico-turistico della vita dei luoghi Alfonsiani; la realizzazione di un Itinerario del Beato Tommaso Maria Fusco e infine la pubblicazione dei nuovi studi e scoperte storiche inedite su Pagani che verranno portate a conoscenza nell’ambito del prossimo anno associativo.


mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento