Pompei ricorda la scomparsa del Prof. Enzo Lippolis con due giornate studio a lui dedicate

Il 3 marzo 2018 moriva improvvisamente Enzo Lippolis. Una notizia che ha sconvolto il mondo dell’archeologia italiana.

POMPEI. Pochi mesi fa la scomparsa improvvisa di Enzo Lippolis, professore ordinario dell’Università La Sapienza di Roma e direttore del dipartimento di Scienze dell’Antichità. Per il mondo della cultura è stata una grave perdita dal punto di vista umano e soprattutto professionale. A quattro mesi di distanza, il Parco Archeologico di Pompei intende dedicare al professore e alla comunità, un convegno dal titolo “Studium Erga Populum Studium Erga Sapientiam” che si terrà il 12 e 13 luglio 2018 nelle sedi di Napoli e Pompei. Le due giornate di studio ad ingresso libero, vogliono essere una proficua occasione per dibattere sulle nuove scoperte a Pompei e che fino alla scorsa estate hanno visto il prof. Lippolis impegnato nel progetto di studio e ricerca sul Capitolium e sul Foro della città oltre che in qualità di membro del consiglio di amministrazione del Parco Archeologico.

Il primo giorno di convegno (Napoli, Università degli studi di Napoli Federico II – Centro Congressi) prevede la presentazione da parte del direttore Massimo Osanna del monumento sepolcrale attribuito a Gneus Alleius Nigidius Maius, grandiosa scoperta dello scorso anno presso la necropoli di Porta Stabiana. Nella seconda giornata, invece, saranno illustrate le recenti scoperte archeologiche provenienti dagli scavi di Pompei e condotte in collaborazione con gli istituti di ricerca nazionali e internazionali sia extramoenia che intramoenia. Qui il programma completo: http://pompeiisites.org/Sezione.jsp?titolo=In%20ricordo%20di%20Enzo%20Lippolis&idSezione=7743


 

mm

Alessandra Randazzo

Studia Lettere Classiche presso il DICAM dell'Università di Messina. È anche redattrice e social media manager per la rivista di archeologia Mediterraneoantico.it e collaboratrice per la testata giornalistica Tempi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*