Avviati gli interventi di ripristino della colonna nel Complesso di Championnet

Il turista americano era inciampato accidentalmente sulla colonna venerdì pomeriggio, ma fortunatamente si è adagiata a terra senza subire nessun danno.

Pompei. Dopo l’incresciosa notizia del crollo di una colonna del peristilio del Complesso di Championnet, fatta cadere accidentalmente venerdì pomeriggio da un turista americano, questa mattina sono stati avviati i dovuti interventi di ripristino da parte dei funzionari e dei restauratori del Parco Archeologico.

Dopo aver effettuato le verifiche d’integrità del reperto e dopo gli interventi di pulizia e consolidamento della base, si sta provvedendo alla originaria ricollocazione della colonna. «Si è trattato di un episodio increscioso, seppure accidentale – dichiara Massimo Osanna, Direttore Generale del Parco archeologico di Pompei – che dimostra quante siano le situazioni impreviste a cui è sottoposto il sito archeologico. Fortunatamente oggi possiamo contare sul contributo di tante professionalità pronte ad intervenire sulle emergenze, dai funzionari del Parco, agli addetti alla vigilanza alle forze dell’ordine».

La Casa di Championnet fa parte di un intero quartiere residenziale a sud del Foro e della Basilica, posto tra la terrazza del Santuario di Venere ad ovest e le Terme del Sarno a sud-est, che da anni era interdetto al pubblico per ragioni di sicurezza, ma che da settembre 2017 è aperto alla visita dei turisti. Il complesso prende nome dal generale Jean Étienne Championent che – fa sapere il Parco Archeologico di Pompei – “nel periodo della presenza francese a Napoli, dopo la fuga di Ferdinando IV di Borbone nel 1799, fu grande fautore delle ricerche a Pompei che all’epoca si concentrarono nella zona”.

Alessandra Randazzo

Alessandra Randazzo

Classicista e comunicatrice. Si occupa di beni culturali per riviste di settore.

Rispondi