Buon Compleanno Federico II. La più grande università del Sud spegne 794 candeline

L’8 giugno la festa nell’ateneo napoletano con la premiazione di studenti meritevoli ed ex alunni diventati famosi

NAPOLI. Ha quasi otto secoli di vita, ma non li dimostra. Venerdì 8 giugno 2018 è in programma la  grande festa dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, con la quarta edizione di Buon Compleanno Federico II, manifestazione che quest’anno celebra i 794 anni dalla nascita della più grande Università del Sud. I vertici dell’Università Federico II, il rettore Gaetano Manfredi e il prorettore Arturo De Vivo, hanno illustrato nei giorni scorsi il programma dei festeggiamenti per la giornata di venerdì 8 giugno.

«In questo momento storico, l’unica strada per andare verso il futuro è l’apertura, la dimensione internazionale ed europea e la qualità del sapere – sottolinea Gaetano Manfredi, Rettore dell’Ateneo federiciano – Noi siamo la più grande università del Sud, noi dobbiamo formare la classe dirigente del futuro, non possiamo guardare al passato, dobbiamo credere in un futuro che è fatto di pari dignità. Siamo in grado di farlo, lo facciamo ogni giorno nelle nostre aule e i nostri laboratori e lo ricorderemo l’8 giugno perché questa è la nostra missione».

La fondazione dell’Università degli Studi di Napoli Federico II risale alla generalis lictera dell’Imperatore svevo del 5 giugno 1224. Per agevolare la partecipazione della comunità federiciana e della cittadinanza tutta ai festeggiamenti, quando il 5 giugno non cade di venerdì si è deciso di celebrarlo il venerdì immediatamente successivo alla data d’istituzione. È nel segno di Federico II che la festa dell’8 giugno vuole rinnovare la missione dell’Ateneo verso la città di formare le sue nuove generazioni.

Le premiazioni degli studenti meritevoli che si stanno formando e dei laureati illustri che sono protagonisti della vita contemporanea, testimoniano l’impegno dell’Ateneo, costante nel tempo, che ora si è più precisamente caratterizzato nel senso dell’internazionalizzazione. L’incremento nella circolazione di docenti e studenti nell’ambito del progetto Erasmus e la presenza delle molte academy nel Polo Universitario di San Giovanni a Teduccio, danno all’Ateneo federiciano una più forte connotazione di tipo globale. Tutti gli eventi della manifestazione sono aperti alla città.

Venerdì 8 giugno proprio dagli studenti partiranno i festeggiamenti, alle ore 14:30, nell’aula De Sanctis, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, in corso Umberto I, 40.  Concetta Giancola, presidente del Comitato Unico di Garanzia, premierà i vincitori del Contest fotografico “Università è con-di-visione”, organizzato dal Comitato Unico di Garanzia. Nella sala verrà allestita anche una mostra con una parte delle foto presentate al concorso.

Alle ore 15:00, sempre nell’aula De Sanctis, il rettore Gaetano Manfredi, il prorettore Arturo De Vivo, il presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia, Luigi Califano, il presidente della Scuola delle Scienze Umane e Sociali, Aurelio Cernigliaro, il vicepresidente della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria, Giuseppe Cringoli, e il presidente della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base, Piero Salatino consegneranno i Premi “Buon Compleanno Federico II” a 33 studenti meritevoli. A seguire, altri due premi a studenti vincitori di competizioni internazionali: 3 studenti di Informatica che hanno vinto un contest svoltosi in Canada per il miglior programma di riconoscimento di fotocamere che hanno generato immagini. E uno studente di Scienze Aeronautiche, best paper alla 14esima Pegasus Student Conference.

Alle ore 16;30, nell’Aula Magna Storica il rettore Manfredi con il prorettore De Vivo e i presidenti delle quattro scuole dell’Ateneo premieranno i Laureati Illustri Eugenio Bennato (cantautore), Alessandro Bonatti (Associate Professor of Applied Economics at the Mit Sloan School of Management), Walter Sanseverino (direttore esecutivo di Sequentia Biotech, società di genomica e bioinformatica), Dario Sacco (Head of Powertrain Research and Technology del Centro ricerche Fiat), Pasquale Q. Terracciano (diplomatico italiano, Ambasciatore d’Italia nella Federazione Russa), Giorgia Abeltino (head of public policy di Google in Italia), Luca Miniero (regista e sceneggiatore) e Enzo Decaro (attore, sceneggiatore e cabarettista), e saranno gli studenti meritevoli, premiati per le aree corrispondenti a quelle degli illustri, ad introdurre gli ex alunni federiciani, come in un passaggio di testimone.

Alle ore 17:30, sempre nell’Aula Magna Storica, si terrà una conversazione con l’artista Neri Marcorè, a cui verrà anche consegnato un riconoscimento. A seguire, alle 18:30 sullo Scalone della Minerva, ci sarà un intermezzo musicale del Coro Polifonico Universitario Federico II, composto da studenti, professori e personale non docente dell’Ateneo. Proseguendo con il programma, alle ore 20:00, ci sarà la riapertura del Cortile delle Statue: l’orologio e le meridiane. Sarà possibile accedere al cortile da corso Umberto I, 40, da via Mezzocannone, 8, o da via Paladino, 39.

Il cortile è stato parzialmente inibito per lavori per 11 anni. Sul cortile e sulle sue meridiane è stato stampato un volumetto che verrà distribuito principalmente alla comunità federiciana. È uno dei cortili di un edificio monumentale che ha origini quattrocentesche e che ospita la Società nazionale di Scienze, Lettere e Arti in Napoli, l’Accademia Pontaniana, la Biblioteca universitaria di Napoli, il Dipartimento di Diritto romano e di Storia della scienza romanistica nonché diverse aule dell’Università Federico II. Ospita 13 statue e busti di personaggi illustri come Giambattista Vico, San Tommaso d’Aquino, Giacomo Leopardi. Alle ore 20:30, nel Cortile delle Statue, i festeggiamenti si concluderanno con lo spettacolo musicale “Come una specie di sorriso” di Neri Marcorè con Gnu Quartet.


mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*