La Pompei mai vista prima d’ora: dalla Regio V emerge il Vicolo dei Balconi

Trovate, al di sopra di uno dei balconi, anche le anfore del vino rovesciate, probabilmente messe ad asciugare al sole.

POMPEI. A quasi duemila anni di distanza dall’eruzione del 79 d.C, Pompei continua a regalare tesori. Emergono edifici con tre grandi balconi in una zona della Regio V ora interessata dagli scavi. Su uno dei balconi anche le anfore del vino rovesciate, probabilmente messe ad asciugare al sole. Questo tipo di ritrovamento è una novità per questa zona di Pompei. I balconi – annuncia una nota del Parco Archeologico di Pompei – verranno restaurati e inseriti in un percorso tutto nuovo che collegherà la via di Nola con il vicolo delle Nozze d’Argento. Il ritorno alla luce del Vicolo dei Balconi rientra nell’ambito dei nuovi scavi avviati negli ultimi mesi nella Regio V dell’antica città di Pompei.

Pompei, riemerge il vicolo dei balconi.A quasi duemila anni di distanza dall'eruzione del 79 d.C, Pompei continua a…

Pubblicato da Pompeii – Parco Archeologico su giovedì 17 maggio 2018


mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*