Pompei Danza Festival, in programma a marzo la quarta edizione

L’evento destina borse di studio per giovani danzatori del valore di 5.000 euro

POMPEI. Nato da un’idea di Danilo Ravnic e sponsorizzato da Danze Italia, il Pompei Danza Festival giunge quest’anno alla sua quarta edizione. Grandi aspettative per l’evento, che il 18 marzo, presso il Teatro di Costanzo-Mattiello in via Sacra Pompei, ospiterà personalità di eccezione e talenti provenienti da tutta la penisola. Non manca al Festival la quota internazionale, grazie alla presenza in giuria della danzatrice contemporanea Zoya Saganenko, insieme ad Enrico De Marco, Nicolò Noto, Rocco Greco e Damiano Bisozzi. Un concorso che rispecchia a pieno la completa interdisciplinarità di Danze Italia, un ente dedito alla crescita ed alla formazione delle scuole di danza attraverso corsi, workshop, stage ed affiliazioni. È possibile partecipare per le seguenti categorie: danza classica, danza moderna, danza contemporanea ed hip-hop. Saranno pronte le giovani leve ad affrontare la competizione?

Le aspettative del presidente Ravnic sono tante: «In Italia il livello dei danzatori è assolutamente alto e il nostro obiettivo è quello di premiare i meritevoli non solo con riconoscimenti, ma con borse di studio sul territorio nazionale e all’estero del valore di 5.000 euro, che permettano loro di aumentare il livello di preparazione e migliorare qualità che già posseggono». Danilo Ravnic è un fiume di idee e recente è la premiazione come miglior influencer nel campo della danza. «Non mi sento un influencer, prediligo le public relation a livello umano, ma sono felice che mi abbiano votato. Vuol dire che il mio lavoro è stato apprezzato e non deluderò tutte le persone che continuano a credere in me e in Danze Italia».

mm

Redazione

Made in Pompei è una rivista di promozione territoriale e informazione culturale, turistica, enogastronomica, scientifica ed economica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*