Gusto, arte e solidarietà: format vincente per Backroom di Camera Off

Prossimo appuntamento il 19 marzo con “Belli e Buoni”, l’estrazione per la lotteria di beneficenza in favore di “Teniamoci per mano Onlus”

NAPOLI. Grande successo e partecipazione del pubblico per l’appuntamento con Spazio Creativo, l’happening partenopeo dedicato agli artisti emergenti, nell’agenzia di comunicazione Camera Off bottega fotografica, ideato dalla giornalista Valentina Nasso a cura di Pasquale Sanseverino. Il binomio Vino-Arte, due elementi uniti da sempre e indissolubili nella vita dell’essere umano: in esposizione il design artigianale di Backroom, il “Retro-bottega” che nasce dalla creatività di un architetto e un artigiano, e un coinvolgente percorso/degustazione  di vini.

L’associazione Backroom intende valorizzare il design di qualità, promuovendo un ritorno alle origini, con l’artigianato e il vintage d’autore. Innovativi complementi di arredo realizzati esclusivamente con materiali di riuso per ridurre l’impatto ambientale. Nel salotto di Camera Off un set fotografico retrò con valige colme di ricordi, lampade per illuminare i sogni e tante creazioni segnate dal tempo. Presentata la linea “Belli e Buoni” dedicata a Napoli: cinque creazioni, che saranno anche i premi di una lotteria solidale a cui è possibile partecipare acquistando il biglietto fino al 19 marzo.

I premi sono dunque cinque: una macchina da scrivere del 1967, Antares 20s Efficiency, famosa per aver ispirato E. Sottsass nel disegno della Olivetti Valentine; “Totò”, il secondo premio, è una lampada da tavolo o all’occorrenza a sospensione, progettata in onore del Maggio dei Monumenti 2017 di Napoli, in omaggio a Totò, da cui prende il nome. L’imbuto di ferro ricorda quello usato da Totò nella famosissima scena “vota Antonio La Trippa”, una delle scene più belle dell’indimenticato attore partenopeo. E ancora, una lampada da tavolo ricavata da una caffettiera vintage, un omaggio all’unica cosa in grado di far incontrare le persone e di far riscoprire il gusto della tradizione: il caffè. Uno stravagante complemento d’arredo tra i premi della lotteria: un particolarissimo scaffale ricavato da un vecchio ukulele a forma di chitarra, rivestito con gli spartiti delle canzoni di Pino Daniele.

Stravaganti complementi di arredo che oltre a essere particolari e, per l’appunto, belli sono anche buoni, perché fanno del bene: il ricavato della lotteria sarà devoluto alla “Teniamoci per mano Onlus” per sostenere il progetto della Bottega della Leggerezza e la sua clownterapia. Presenti all’evento i clown Neve e Natalina che hanno spiegato ai numerosi ospiti l’effetto benefico della risata e delle emozioni positive a ogni livello sociale, la loro importanza in momenti difficili della vita. “Belli e Buoni” è a sostegno di un ambulatorio pediatrico che offrirà cure e visite gratuite alle famiglie meno abbienti che sorgerà a Gianturco, annesso alla Bottega della Leggerezza.

Gli ospiti durante la serata, sono stati seguiti nella degustazione, in un percorso che ha coinvolto i cinque sensi immersi nei rossi delle Cantine Sebastianelli, Terredora Dipaolo, Villa Raiano, a cura della trattoria-pizzeria “I dduje Scugnizzi” che da oltre tre generazioni si occupa di ristorazione a Napoli. Una delle prime trattorie di famiglia, in cui nonna “Nenenna”, nei primi anni ’40 del secolo scorso, deliziava i commensali con pietanze tipiche della cucina napoletana. A completamento di un percorso artistico e gastronomico, anche la degustazione del Panis Pompeii, creazione del Mastro Fornaio Carmelo Esposito di Pompei: un’emozione gustativa con il prodotto più antico del mondo. Molte le aziende che hanno contribuito al progetto della lotteria solidale tra cui: Farmacie Petrone, Ferramenta Stigliano, Quick Parking S.p.a, Cima viaggi s.r.l., Libreria Pisanti, Alta Docenza Giuridica.

Redazione Made in Pompei

Redazione Made in Pompei

Made in Pompei è una rivista mensile di promozione territoriale e di informazione culturale fondata nel 2010.

Rispondi